Il grillo e le Zoccole

11/06/2009 – Beppe Grillo in audizione presso la prima commissione Affari costituzionali al Senato (non al cesso del Bar Sport, e questo con tutto il rispetto per il cesso del Bar Sport) ha, tra le altre cose, oggi insignito del nobil titolo di “zoccole” tutte le donne del nostro Parlamento.

Quanto sopra con grande Nuovo Spirito Civico e Democratico perché le ha così insignite indipendentemente dalla loro età, dal loro colore dei capelli, dalla loro appartenenza politica, della Camera o del Senato. Pensate! Non ha nemmeno guardato il colore dello smalto delle unghie. Rifatte e non rifatte. Tutte.

Ma sì, semplifichiamo: Donne sono? Zoccole sono !!!

Il nostro Grillo si presenterà certamente alle prossime politiche con la sua Lista Civica. Al voto! Al voto !!!

Questa voce è stata pubblicata in In Italia questo e altro, Politica e contrassegnata con , , , , . Contrassegna il permalink.

11 risposte a Il grillo e le Zoccole

  1. noiglob ha detto:

    Ciao,
    anche se non sono molto pertinente con questo post, ti chiedo di dare una vista a questo articolo
    http://noiglob.wordpress.com/2009/06/11/alcolici-mussolini-hitler/
    Se vuoi, partecipa all’iniziativa.
    Cristian 🙂

    • frz40 ha detto:

      Vini e birre etichettati con le immagini di Hitler e Mussolii mi paiono veramente di pessimo gusto.

      Ho autorizzato quindi la pubblicazione del vostro link come commento ad un mio post anche se c’entra poco (forse farei meglio a dire che le “grillate” in termini di cattivo gusto non han nulla da invidiare) anche se non non mi sono chiare le finalità della vostra prganizzazione.

      Posso peraltro aggiungere che all’estero ho visto altre cose di questo tipo, magari di altro colore politico ma di pari cattivo gusto.

  2. Marins ha detto:

    Ho letto anch’io l’intervento di Grillo, credo su corriere o repubblica, non ricordo bene il sito
    Quello che ricordo è che a un certo punto del suo pistolotto arriva a dire “… Sei persone hanno scelto chi mandare in Parlamento: amici, avvocati e, scusate, anche qualche zoccola…”

    Ecco attenzione, dice QUALCHE ZOCCOLA non sta dicendo che le parlamentari sono zoccole.

    Non è chi pensa di esserlo a sentirsi in causa e fare querela ?
    Non è più semplice chiedere a Grillo i nomi delle zoccole ?

    Passiamo al merito del suo discorso
    E’ come al solito dissacrante, scomodo, estremo e serve solo a dare scosse al sistema nervoso
    Ciò che occorre è avere un progetto chiaro, con costi (non solo economici ma anche sociali) e benefici (eco e socio) e convincere la gente ad appoggiarlo
    Buon weekend a tutti
    Marins

    • frz40 ha detto:

      “Hanno scelto 993 amici, avvocati e, scusate il termine, qualche zoccola.”

      Questa la frase esatta. Si scusa solo del termine, non dell’affermazione.
      Non dice “anche”. Nè, tanto meno, ad esempio “tra cui”.

      Adesso interpretala pure come vuoi, ma tieni conto che si tratta di un testo scritto, ben preparato e ponderato. Non di una battuta a braccio.

      Comunque il termine “zoccola” poteva tenerselo per altre occasioni. Così come tanti altri.

      A me poi di scosse non ne dà di nessun tipo. Una volta era spiritoso, adesso mmhhh !!

  3. RedPrimrose ha detto:

    @Marins: di discorsi dissacranti ne facciamo tutti i giorni ormai, non c’è bisogno che li faccia Grillo; il problema è che il signor Grillo comincia ad assomigliare tremendamente al cavaliere, mettendosi al pari di Berlusconi.

    Non a caso ambedue parlano di donne zoccole!

    E poi basta! Basta con questo vezzo di definire le donne zoccole: avete invidia del nostro poter procreare? Avete paura del nuovo ruolo sociale delle donne? Di cosa avete paura?

    E poi le solite frasi trite e ritrite e false: “Non è chi pensa di esserlo a sentirsi in causa… ”

    BASTA! Cercate qualcosa di nuovo, almeno!

    • frz40 ha detto:

      Sulle “somiglianze” non entro nel merito, sono affari tuoi, ma sul verbo “avete” mi pare che, almeno qui, sei fuori strada. Avete, chi?

  4. frz40 ha detto:

    ROMA 12 giu09 – Nel mondo arabo e islamico la donna é “come un pezzo di mobilio che si può cambiare quando vuoi e nessuno chiederà perché lo hai fatto”. Lo ha affermato il leader libico Muammar Gheddafi parlando della situazione delle donne nelle varie zone del mondo, nel corso dell’incontro all’auditorium del Parco della Musica.
    Fonte: http://temporeale.libero.it/libero/fdg/2930098.html

    Rispetto a zoccole mi sembra già un passo avanti…..

  5. Marins ha detto:

    Un saluto a te Redprimrose
    I discorsi dissacranti li facciamo tutti i giorni, vero ma noi, gente comune, non siamo sul mezzo mediatico di una TV o di una radio
    Che li faccia il signor Grillo o il signor Rossi non cambia se usa i potenti mezzi…
    Parliamo di linguaggio, è dispregiativo rivolgersi ad una donna con il termine zoccola ma in fatto di insulti volgari e ingiusti non vedo una differenza di genere: si dice il peggio che si può per colpire una persona, che sia uomo o donna

    E adesso vieniamo al nocciolo del tuo messaggio: uomini siete sempre i soliti, non cambiate mai, non cambiate mai il vostro abito mentale
    Ma è così per tutti gli uomini ?
    Non è una visione troppo radicale la tua ?
    La donna non ha conquistato tutta una serie di diritti negli ultimi due secoli (voto e aborto per elencarne un paio) ?
    C’è ancora molta strada da fare, dirai

    Ma ti dico di avere fiducia, guarda negli asili i bimbi, maschi e femmine, bianchi e neri che giocano insieme: non è quello il primo momento di uguaglianza, un piccolo insegnamento di convivenza pacifica

    Se educheremo le nuove generazione alla tolleranza ed alla vita in comune con i “diversi” da noi, allora avremo fatto un grandissimo passo verso il mondo perfetto, comunque irraggiungibile

    E quindi non prendertela con gli over 40, incapaci di un guizzo di novità per risolvere il problema più vecchio del mondo: l’odio verso il genere diverso.

    Viaggio talvolta sul tram 4, la sera, gente di tutte le razze, alcuni puzzano, ci sono prostitute, ci sono giovani con l’argento addosso, ci sono muratori distrutti dalla giornata passata su chissà quale ponteggio, un sorriso da regalare al vicino, ebbene io mi sento a casa, mi sento nel mondo senza pregiudizi ed odio verso nessuno

    Sono l’unico del genere maschile (e femminile) a pensare così ?

    Buona giornata a tutti !
    Marins
    PS la comunicazione ha fatto grandi passi ma ha introdotto un fenomeno che prima non esisteva o esisteva in modo marginale, questo fenomeno è l’ASINCRONIA, ah nel mondo moderno quanto è bello fare un bel discosrso asincrono

    • frz40 ha detto:

      Grazie del commento Marins.

      Purtroppo il mondo del blog è stracolmo di suffragette rosse che parlano, parlano, credendo di aver qualcosa da dire. Non si preoccupano nemmeno di sapere a chi si rivolgono. Basta che parlino… son contente così

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...