Mamma orrore. L’unica?

orrore
“Una vicenda che ha dell’incredibile. Era «fissata» con l’idea che la figlia undicenne dovesse avere rapporti a sfondo sessuale per farla diventare popolare e per questo le organizzava in casa incontri, ai quali assisteva, con coetanei (13-17 anni la loro età) contattati all’uscita di scuola, anche se la ragazza si opponeva in lacrime e la notte si svegliava in preda agli incubi”

“Dall’indagine, durata circa un mese, è emerso che il desiderio della donna era di creare una «cerchia di ammiratori» intorno alla sua unica figlia. Per farlo convinceva i ragazzi agli incontri (che forse duravano da più tempo) anche regalando loro denaro, ricariche telefoniche e un cellulare. ”

Lo leggo su questo articolo del Corriere (link)

Per la serie: Pillole d’orrore

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Problemi sociali e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.

3 risposte a Mamma orrore. L’unica?

  1. elisabetta ha detto:

    Ho voluto leggere tutto l’articolo che hai segnalato con il link e non voglio ripetermi nel dire che non ci sono più limiti al comportamento umano….

    I genitori, le mamme soprattutto, dovrebbero essere coloro che proteggono i figli dalle brutture del mondo esterno, i soli ai quali i figli dovrebbero fare più affidamento e ricevere più sicurezza, (almeno così abbiamo sempre creduto), coloro ai quali si può affidare la vita, la vita che essi hanno dato e che dovrebbero custodire a costo della loro stessa vita.

    Notizie come questa sconcertano, fortunatamente sono casi (spero) rari e isolati, ma non per questo meno preoccupanti.

    Un’altra sicurezza e luogo di protezione, abbiamo sempre creduto fosse la “casa”.

    La casa è o dovrebbe essere il rifugio più sicuro e più fidato: riscontriamo invece che essa è diventata un luogo forse tra i più pericolosi.

    Sempre più infortuni succedono tra le mura domestiche: pericolo di ustioni da pentole bollenti che ti cadono addosso, pericolo di folgorazioni da elettricità, pericolo di cadute da una scala non troppo sicura, pericolo di ferite e tagli con utensili, pericolo di fughe di gas o altre esalazioni….

    E questi sono solo pericoli accidentali.

    In questi ultimi tempi abbiamo avuto purtroppo anche numerosi casi di pericoli di delinquenza: persone anziane aggredite in casa, delitti perpetrati nel proprio domicilio (vedi Garlasco, Cogne, Erba), insomma per dirla con la solita frase oramai diventata un’abitudine “nemmeno la casa è più quella di una volta”.

    E pensare che quando ero bambina, se bisticciavo con qualche amica e me ne tornavo a casa piangendo, mia mamma invece che consolarmi, mi diceva “Bene, peggio per te, un’altra volta stai a casa tua che non ti succederà niente!!!”

    Ora forse, nonostante i suoi novant’anni passati non avrebbe più nemmeno lei questa certezza.

    Si, caro frz…. Ripeto ancora…. Non ci sono più limiti al comportamento umano.

  2. Tania ha detto:

    IL DIO DENARO AMICI ! STA PRENDENDO IL CUORE DELLE MAMME , CI VORREBBE UN BEL DILUVIO UNIVERSALE , E FARE UNA BELLA PULIZIA NEL MONDO , IO CI STO ! E VOI??????????????????? BACI BAI

  3. frz40 ha detto:

    No. Spero, cara Tania, che ci siano azioni meno drastiche.

    Credo ancora nel mondo

    🙂

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...