Quella smisurata e dolcissima voglia di sentirsi vivo e desiderato

tentazioni

Lo confesso: i trans mi fanno un po’ schifo.

Ma non è direttamente questo il motivo per il quale mi sono interessato dell’affare Marrazzo.

Chi mi legge sa che ho più voluto criticare le aberrazioni a cui porta la droga del potere ed i risvolti politici del caso, piuttosto che soffermarmi sulle inclinazioni personali e sulle motivazioni di fondo che possono spingere un uomo tra le braccia di un trans.

Leggo ora questo articolo a firma Pierluigi Diaco sul Foglio dell’8 Novembre (link)

“Dopo le stronzissime cronache di questi giorni sul Caso Marrazzo, sarebbe il caso di concentrarsi in punta di piedi su Piero e sulla sua smisurata e dolcissima voglia di sentirsi un uomo vivo e desiderato. Le ore e i giorni passati in quelle piccole stanze colme di piaceri “divini” e coiti interrotti sono il diario preciso e implacabile di una guerra coraggiosa ed epica: quella di un uomo contro se stesso, contro i propri desideri più profondi, e soprattutto contro la propria “imperfezione”, contro il pregiudizio degli “altri”, contro i regolarissimi e noiosi costumi sociali.

Ognuno di noi, nella sua esistenza, sperimenta, come può, una lotta contro di sé, e spesso, quando non si è in grado di accettarsi davvero, ci si immerge con istinto animalesco in quel mare profondo dove le opposte forze della felicità e dell’ambizione producono onde anomale e mortali. Piero, nei suoi attimi di gioia pura e di ritrovata pienezza ormonale, ha volutamente perso quell’equilibrio normale e troppo perfetto che ci rende persone per bene solo all’apparenza, ma che violentemente ci trafigge l’anima. Piero, a suo modo, è un rivoluzionario: avrebbe voluto rinunciare al suo corpo e dimenticarsi di sé, ma ha preferito deviare il suo orgasmo in direzione eretta e perdersi, suo malgrado, nelle strade meravigliose dell’inferno terreno.”

Interessante, no? Che ne pensate?

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Politica e sesso e contrassegnata con , , , , , . Contrassegna il permalink.

11 risposte a Quella smisurata e dolcissima voglia di sentirsi vivo e desiderato

  1. marisamoles ha detto:

    E’ un profilo psicologico o Diano era lì con Marrazzo durante i suoi incontri con Natalie? 😉

  2. Pierluigi Diano ha detto:

    ehm, anche se anch’io mi sono occupato di educazione sessule (spot: “educazione sessuale a fumetti!”, figli e genitori correte in libreria!), vorrei sottolineare che in questo pregevole blog è statto comeso un erore di stumpa. La citazione era riferita al celeberrimo “Pierluigi Diaco” e non all’assai meno noto “Pierluigi Diano” (cioè io!). Cmq, grz frz!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...