Leggende di Natale – L’abete

La leggenda dell’abete

Da parecchie settimane gli uccellini erano partiti. Era rimasto solamente un crociere, perché aveva un’ala spezzata e non poteva volare.

Quando guarì e uscì dal nido, si accorse che ormai faceva freddo. Allora cercò riparo tra i rami della betulla.Ma la betulla lo scacciò.

Il piccolo crociere volò via e domandò riparo al salice. Anch’esso lo scacciò.

Scoraggiato, l’uccellino si rivolse a un abete: “Proteggimi tu!” – supplicò. L’abete ebbe compassione e rispose:”Scegliti un riparo tra i rami e cerca fra le pigne. C’è ancora qualche seme.”Il crociere lo ringraziò e si stabilì sul grande albero.

Passò qualche giorno. Una notte cominciò a soffiare il vento gelido del Nord.
Soffiò sulla betulla e sul salice. Essi rabbrividirono e perdettero le foglie.

Ma rispettò l’abete. Per questo l’abete conserva i suoi aghi sempre verdi per tutto l’inverno.

Questa voce è stata pubblicata in Natale e altre ricorrenze, Racconti. poesie, tradizioni, favole e leggende e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...