“Sono poveri, pago io” – “No fatti i c… tuoi!”

Ci sono vicende che mi lasciano propio senza parole. Evidentemente quando certa gente assume i gradi di una qualche carica pubblica, si gonfia di potere e perde ogni lume di buon senso.

L’ultima la racconta Massimo Gramellini su La Stampa di oggi. Qesto è l’articolo “Scusate se son buoni” e questo è il link.

Da piccoli ci insegnavano a fare la carità di nascosto per non cadere in peccato d’orgoglio. Adesso è diventata una questione di incolumità personale. […]

Sentite cosa è successo a una signora di Macerata, Fiorella Faggiolati. Legge sul giornale che a Padova due bambini sono stati lasciati fuori dalla mensa dell’asilo nido comunale perché la madre non aveva i soldi per pagare la retta.

D’impulso chiama il servizio scolastico e salda l’arretrato di 460 euro.

Una meraviglia di gesto, penserete. Come minimo le daranno la cittadinanza onoraria, le intesteranno la sala mensa o le fettuccine al pomodoro sul menu. Errore. L’assessore padovano alla scuola (pardon, alle politiche scolastiche, non so se mi spiego), in quota partito democratico, reagisce piccato: «Ognuno farebbe bene a guardare a casa propria». Marchigiana che non sei altro, fatti gli asili tuoi. E sotto con una spiegazione burocratica su quale procedura la mamma dei due bambini lasciati fuori dalla mensa – gli amichetti dentro a mangiare e loro niente, roba da trauma psicanalitico perenne – avrebbe dovuto seguire per accedere alla carità comunale.

Alla fine la benefattrice di Macerata ha dovuto ancora giustificarsi, chiedere scusa all’assessore. La prossima volta che farà del bene, ricordi almeno di mettersi in faccia un passamontagna.

Si, Massimo. Si metta un bel passamontagna e dia due calci nelle palle a quel deficiente.

Questa voce è stata pubblicata in In Italia questo e altro e contrassegnata con , , , , . Contrassegna il permalink.

4 risposte a “Sono poveri, pago io” – “No fatti i c… tuoi!”

  1. elisabetta ha detto:

    «Ognuno farebbe bene a guardare a casa propria».

    Che bella frase…..
    Certo…. credo proprio che quella signora avrà proprio guardato a casa propria e avrà visto che i suoi figli non saltano il pasto, e allora credo che debba essere proprio quell’assessore che dovrebbe guardare se nella sua i figli mangiano o no…..

    • frz40 ha detto:

      Le ultime che ho letto sono che avrebbe fatto quel gesto per fare pubblicità alla propria azienda. Con 470 €, pensa te! Credo invece che sia vera un’altra interpretazione: l’assessore è del pd. e non ha perso l’occasione per sputar fiele e andar contro chi possiede un’azienda.

  2. patrizia ha detto:

    il problema non sono i soldi ma come viene gestita una situazione cosi delicata,e siamo al nord…. io mi rifiuto di votare gli assessori che si comportano in questa maniera dovrebbero essere subito rimossi, notizie cosi che vanno sul giornale dimostrano come l ignoranza è padrona della società.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...