Treviso stuzzichina

A Treviso (82.000 abitanti) deve tirare un’aria del tutto particolare.

Qualche anno fa era venuta all’onor delle cronache la storia di una certa agendina di una giovane avvocatessa, ritrovata in un corridoio della sezione civile del tribunale di Treviso. Chi l’aveva raccolta, guardando tra le pagine per trovare il nome di chi l’aveva smarrita, non aveva potuto evitare di imbattersi su un lungo elenco di nomi di avvocati, giudici e professionisti locali. A fianco di ognuno un giudizio: «non vale niente», «bravo», «da riprovare». Il riferimento era alle prestazioni sessuali dei malcapitati, che non avrebbero certo immaginato una tale «pubblicità». L’agendina vene restituita tramite la cancelleria alla legittima proprietaria, che non so come se la sia cavata.

Nello stesso tribunale, l’anno scorso, in primavera, ecco un nuovo scandalo quando venne pubblicato un dialogo intercettato tra due legali, che parlavano dell’archivio del tribunale come zona off limits per caldi incontri con avvocatesse in calore.

E’ sempre dell’anno scorso la storia di una maestra d’asilo di 35 anni che denunciò un tale per tentata estorsione. Tutto era incominciato quando la maestrina lesse su Internet l’annuncio di un gigolò tentenne “ bello, prestante, pronto a soddisfare ogni esigenza del gentil sesso”. Lei, compose il numero di cellulare. I due si incontrano e si frequentano a lungo, tanto da indurre la donna a pensare che la loro non fosse una storia di sesso a pagamento, ma una storia d’amore. Il solito romanticismo delle donne, destinato a svanire davanti al conto di 5 mila euro e alla minaccia di mettere le sue foto hard su Internet.

E’ ancora dell’anno scorso anche il caso il caso della dipendente pubblica che si metteva in malattia per poter esercitare in tranquillità il mestiere più antico del mondo. Nella centralissima piazza dei Signori fu tutto un darsi di gomito tra maschietti, i curiosi di capire chi fosse , ma tutti unanimi nel condannare non tanto l’attività del meretricio ( ci mancherebbe…! ) quanto il fatto che le assenze della donna, pagata con i soldi pubblici, facevano venire meno un servizio ai cittadini.

Non è mancata neppure la storia di una nonnina tremenda: Josephine, 80 anni e ancora tutta sesso, prodiga di bramose attenzioni verso il suo vicino di casa, un bel quarantenne che l’ha pure denunciata per stalking.

Ora l’anno nuovo inizia con Michelle Liò (nome d’arte) che, dopo aver insegnato in molte scuole della provincia di Treviso , ha detto basta ad una vita da insegnante precaria, e ha voltato decisamente pagina, riciclandosi come attrice nel mondo del porno.

La notizia ce la propone Il Messaggero e la trovate qui

Arrivata a quarant’anni Michelle Liò ha parlato con il marito e gli ha esposto la sua idea. Lui si è detto d’accordo con la decisione e si è offerto di farle da manager. Ora gestisce i suoi appuntamenti. Della cosa è stata messa a conoscenza anche la figlia della coppia, che pare non aver avuto nulla da ridire.

Il primo film è stato già girato in una location in Toscana e sarà presentato a febbraio, con ogni probabilità il 14, al sexy shop De Sade di Treviso.

Insomma: è una Treviso alquanto stuzzichina, O sbaglio?

Questa voce è stata pubblicata in Stuzzichini e curiosità e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.

2 risposte a Treviso stuzzichina

  1. Vincenzo ha detto:

    Florida, splendida e piccola città, gli..spettegulessss non si lesinano con e verso tutti.
    Vogliamo credere che questo tipo di “bestiario” sia solo appannaggio trevigiano?
    Xe vero che i veneti non passano per essere caratterialmente i più taciturni….. ma, molto banalmente, mi vien da concludere che…. tutto il mondo è paese!
    Buona giornata a tutti!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...