Una bella iniziativa de “La Stampa”

Credo che La Stampa non me ne voglia se trascrivo qui sotto, integralmente,
il suo articolo dal titolo “La Stampa: che storia!” (lo trovate comunque qui).

E’ un articolo con il quale il quotidiano ci preannuncia il tratteggio della figura di Cavour e il racconto dei 150 anni di storia che iniziano dalla sua prima elezione a Presidente del Consiglio.

Una storia che pochi ricordano, troppi bistrattano e molti riscrivono stravolgendola a proprio uso e consumo.

Mi auguro che, finalmente, ci faccia ritrovare tutti sotto una stessa bandiera.

Questo l’articolo:

“Ogni sabato l’epopea del Risorgimento attraverso la biografia di Cavour. Ogni domenica il racconto in 150 date dei 150 anni dell’Italia unita
A partire da domani, ogni sabato e domenica, «La Stampa» fissa con i lettori due importanti appuntamenti in ultima pagina per avvicinarci al 2011, quando, a cominciare da marzo, verrà celebrato il 150° anniversario dell’Unità d’Italia.”

“Ogni sabato, nell’ultima pagina, Giorgio Dell’Arti, giornalista, scrittore e conduttore radiofonico, già autore di una celebre biografia del grande statista piemontese («Vita di Cavour», Mondadori), narra la vita del geniale e visionario primo ministro di Casa Savoia. Un racconto, ricco di aneddoti ed episodi sconosciuti, che prende forma in un’intervista immaginaria e permetterà di conoscere gli aspetti più curiosi e meno noti della vita di un uomo politico molto citato, ma pochissimo conosciuto.”

“Da domenica 31 gennaio, invece, Carlo Fruttero, scrittore, e Massimo Gramellini, giornalista e vicedirettore del nostro giornale, ripercorreranno la storia d’Italia in 150 date. In un ideale passaggio di testimone il loro racconto comincia là dove finisce quello di Dell’Arti – con la proclamazione dell’Unità d’Italia il 17 marzo 1861 – e, dopo una cavalcata nel secolo e mezzo di vicende italiane, finirà con una notizia del 2011 ancora tutta da vivere.”

“L’idea di partenza è quella di divulgare in modo sintetico e leggero, ma non superficiale, la storia del nostro Paese a chi non la conosce e a chi crede di conoscerla. Come filo conduttore gli autori hanno deciso di utilizzare le date, simbolo di quel nozionismo da tanti osteggiato ai tempi della scuola, e magari oggi rimpianto.”

Grazie, La Stampa.

Questa voce è stata pubblicata in Risorgimento e Unità d'Italia e contrassegnata con , , , , , . Contrassegna il permalink.

Una risposta a Una bella iniziativa de “La Stampa”

  1. Vincenzo ha detto:

    Dici bene: grazie a “La Stampa” e bravo a te per la segnalazione!
    In effetti in questi ultimi tempi ne abbiamo sentite di tutti i colori!
    Così ad ogni puntata quei Signori sparasentenze potranno legittimamente contestare ma, questa volta, con prove alla mano.
    Un cordiale saluto a tutti. Vincenzo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...