Napolitano sull’Unità d’Italia

La negazione dell’unità d’Italia è frutto di una “deriva di vecchi e nuovi luoghi comuni, di umori negativi e di calcoli di parte”, che attecchisce grazie al “grave deficit di conoscenze storiche diffuso di cui soffrono intere generazioni di italiani”.

Giorgio Napolitano, parlando all’Accademia dei Lincei, stigmatizza “i giudizi sommari e i pregiudizi volgari” che negano un processo storico dalle radici profonde. Sono “bilanci approssimativi e tendenziosi, di stampo liquidatorio, del lungo cammino percorso dopo il cruciale 17 marzo 1861”.

Fonte

Questa voce è stata pubblicata in Risorgimento e Unità d'Italia e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...