I meridionali sono meno intelligenti?

“Il Sud Italia è meno sviluppato del nord perchè i meridionali sono meno intelligenti dei settentrionali. Anzi, mentre nel nord Italia il QI, quoziente intellettivo, è pari a quello di altri Paesi dell’Europa centrale e settentrionale, più si va verso sud, più il coefficiente si abbassa.”

“La causa è «con ogni probabilità» da attribuire «alla mescolanza genetica con popolazioni del Medio Oriente e del Nord Africa».”

“Queste osservazioni compaiono sull’ultimo numero della rivista scientifica “Intelligence” che pubblica una ricerca di Richard Lynn, docente di psicologia all’università dell’Ulster a Coleraine.”

Così riporta La Stampa in questo articolo.

Diciamo che la tesi dello studioso mi pare frutto della tipica spocchia inglrse e quanto meno discutibile, a partire dalla definizione di “intelligenza”. Concetto questo che non può essere spigato solo dall’ QI che si basa soprattutto sulle conoscenze.

La bizzarra tesi di Lynn, comunque ha fatto infuriare la politica ed, in particolare, Amedeo Laboccetta, deputato del Pdl e napoletano doc, che ha affermato “Chi ha redatto lo studio è un povero ignorante, animato da pregiudizi e da una pesante dose di razzismo. Dovrebbe vergognarsi di simili affermazioni”

Che ne dite? Forse che Lynn non abbia tutti i torti?

Questa voce è stata pubblicata in Fatti e notizie dall'Italia, Stuzzichini e curiosità e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.

5 risposte a I meridionali sono meno intelligenti?

  1. Dr. Sci-Psy ha detto:

    Lynn ha tutti i torti. Usa dati raccolti da altri, per altri scopi, per giustificare e confermare una sua tesi pregiudiziale. Lo studio ha inoltre parecchie pecche metodologiche, primo fra tutti una mancata definizione di intelligenza, e l’utilizzazione di indicatori d’intelligenza confusi. Lynn inoltre sembra ignorare (o meglio, fa finta di ignorare) cos’è uno studio correlazionale, com’è il suo, in cui NON è possibile individuare relazioni causa->effetto. Lynn poi si rifà a una presunta ipotesi genetica dell’intelligenza,che se è dubbia in generale, lo è tantopiù quando usata in un constesto di argomentazioni come quelle che lui propone.

  2. vincenzo ha detto:

    Semplicemente ridicolo….. non merita altri commenti….. Siamo di fronte al solito stupido razzista.
    A proposito ….. chissà come saranno intelligenti gli Eschimesi!
    Prima che si sappia compriamone qualcuno e mandiamolo al sud!
    Anzi, pensandoci bene potremmo rapire il prof. Lynn e mandare lui al sud cosi potremo constatare “come se la cava….”

  3. tania ha detto:

    Mi unisco al pensiero di Vincenzo , ciao ciaoooooooooo

  4. CACCAMO VINCENZO ha detto:

    OMOLOGAZIONE
    Come difenderemo le nostre creature da tutto ciò che ci circonda?
    In che modo gli spiegheremo l’egoismo che ha invaso questo umano?
    Come ci giustificheremo di questa violenza gratuita fatta a dei pargoletti? Che imbarazzo per questi nuovi e ligi amministratori, spiegare al Supremo, che, per mettere in ordine alcuni conti, bisogna privare di un pezzo di pane dei fanciulli solo perché di colore; poiché, a loro dire, i genitori sono dei furbi.
    Provate a spiegarlo ai vostri figli con la pancia piena quello che avete fatto!
    “Fatto!”
    Se loro vi applaudiranno spiegatelo alle donne del vostro paese.
    “Fatto!”
    Se anche loro saranno convinte di quello che avete rivelato dichiaratelo ai vecchi della vostra regione!
    “Fatto!”
    Se anche loro loderanno quello che avete compiuto descrivetelo ai politici contrapposti.
    “Fatto!”
    Se anche loro esalteranno quello che avete messo in atto comunicatelo a tutta la Padania.
    “Fatto!”
    Se tutto questo Popolo, con la “P” aperta, monodimensionale, vi applaudirà rivolgetevi agli Intellettuali Meridionali nei quali l’essenza è ancora greca e la vernice è latina.
    “Purtroppo, abbiamo constatato che sono dei veri perditempo, continuano a giocare, ancora, con le parole. Noi, non vogliamo essere contaminati da loro”.
    Perché?
    “Sa, cosa ci hanno risposto quegli allucinati? Che il nostro è un genocidio bianco e che per loro:
    diventare uomini è un arte
    ed essere uomini è amare Dio”.

    Vincenzo Caccamo libraio Reggio Calabria

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...