E vai….!! Tutti in vacanza per 18 giorni.

Già ! Tra primo turno delle prossime Regionali, Pasqua e ballottaggi, il blocco di molte scuole potrà durare anche 18 giorni. Molte classi, infatti, rimarranno chiuse dal 26 marzo all’12 aprile.

Un bel problema per tutti: per i genitori che lavorano e non sanno dove mettere i figli, per la scuola che interrompe l’attività per un lungo periodo, nel bel mezzo dell’ultimo quadrimestre.

E poi? Che si farà per garantire i 200 giorni di scuola?

Bah !!

Questa voce è stata pubblicata in Scuola e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.

4 risposte a E vai….!! Tutti in vacanza per 18 giorni.

  1. marisamoles ha detto:

    Premetto che in tanti anni di insegnamento non ho mai avuto la “fortuna” di essere in servizio in una scuola utlizzata come seggio elettorale. Ma da mamma, quando avevo i bambini alle elementari, trovare qualcuno che me li tenesse è sempre stato un problema, non avendo né mamma né suocera né alcun parente qui. Quindi, capisco benissimo quei genitori che si sentono presi in giro dai famosi 200 gg di scuola che dovrebbero essere garantiti.
    Da insegnante, però, mi chiedo come mai l’obbligo di servizio sia un obbligo per tutti, eccetto i docenti che hanno la scuola “occupata” dai seggi. E non mi sta bene per niente sapere che c’è chi se ne starà beatamente a casa per diciotto giorni (anche se in teoria non se ne può andare ai Caraibi, visto l’obbligo di reperibilità). E mi chiedo, quindi, come mai lo Stato paghi (anche se poco) gli scrutatori e i presidenti di seggio non impieghi il personale della scuola, a tutti gli effetti in servizio ma a casa per causa di forza maggiore. Allora m’indigno quando penso che in occasione delle assemblee d’istituto a volte devo fare sorveglianza perché sono comunque in servizio.

    Brunetta dovrebbe occuparsi anche di questo problema.
    E poi sarebbe anche ora che i seggi si tenessero altrove: le circoscrizioni comunali, gli uffici anagrafici, gli stessi locali del Comune andrebbero benissimo.
    Non capisco perché gli unici a farne le spese siano proprio gli studenti che nemmeno votano (eccetto una piccola percentuale di maggiorenni, ovviamente).

  2. tania ha detto:

    BRAVA MARIASOLES DOVREBBERO UTILIZZARE VOI INSEGNANTI O USARE LE CASERME SONO ANNI CHE LO PREDICOOOOOOOOOOOOO CIAO CARISSIMA BUON POMERIGGIO E BUONA DOMENICAAAAAAAAAAAAA

  3. vincenzo ha detto:

    Sono d’accordo con Tania.
    Contutte le caserme oramai vuote!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...