A scuola: note e rapporti dai registri di classe.

Stanno girando sul web come “Note autentiche e rapporti di classe dai registri scolastici”.

01. L’alunno S. C. lascia l’aula prima dell’orario di uscita dopo aver fotografato la lavagna con il cellulare sostenendo che avrebbe riesaminato la lezione a casa sua.

02. L’alunno A., assente dall’aula dalle ore 12.03, rientra in classe alle ore 12.57 con un nuovo taglio di capelli.

03. Gli alunni M. P. e D. A. dopo aver rubato diversi gessetti dalla lavagna di classe, simulano durante la lezione l’uso di sostanze stupefacenti tramite carte di credito e banconote arrotolate, tentando inoltre di vendere le sopracitate finte sostanze ai propri compagni. A mia insistente richiesta di smetterla vengo incitato a provare pure io per non avere così tanti pregiudizi.

04. La classe non mostra rispetto per l’illustre filosofo Pomponazzi e ne altera il nome in modo osceno.

05. L’alunno M. dopo la consegna del pagellino da far firmare ai genitori riconsegna il pagellino firmato 2 minuti dopo. Sospetto che la firma non sia autentica.

06. Il crocefisso dell’aula è stato rovinato. Il Cristo ora porta la maglia della nazionale.

07. L’alunno A. durante l’intervallo intrattiene dalla finestra dell’aula gli alunni dell’istituto imitando Benito Mussolini, munito di fez e camicia nera, presentando una dichiarazione di guerra all’istituto che sta dall’altra parte della strada

08. Dopo aver fatto scena muta durante l’interrogazione di geografia astronomica V. chiede di avvalersi dell’aiuto del pubblico.

09. L’alunno M. G. al termine della ricreazione sale sul bancone adiacente la cattedra e dopo aver gridato “Ondaaaa energeticaa!!!”, emette un rutto notevole che incita la classe al delirio collettivo.

10. Facendo l’appello e notando l’assenza dell’alunno S., mi viene detto dall’alunno C. di non preoccuparmi. Quest’ultimo estrae il portafoglio, lo apre e simulando di parlare ad una terza persona urla “Scotty: teletrasporto!”. Con fragorosi effetti sonori fatti con la bocca, l’alunno S. fuoriesce dall’armadio.

11. L’alunno L.P. durante l’ora di educazione fisica insegue le compagne di classe sventolando in aria lo scopino del water.

12. L’alunno L.P. durante la lezione di educazione fisica usa la pertica come simbolo fallico.

13. Si espelle dall’aula l’alunna M. Ilaria perché ha ossessivamente offeso la compagna Sabatino Domenica chiamandola Week End

14. Gli alunni M. e P. incendiano volontariamente le porte dei bagni femminili per costringere le ragazze ad utilizzare il bagno maschile.

15. L’alunno è entrato in aula, dopo essere stato per 20 minuti al bagno, aprendo la porta con un calcio; ha fatto una capriola e ha puntato un’immaginaria pistola verso l’insegnate dicendo “ti dichiaro in arresto nonnina!”

16. L’alunno giustifica l’assenza del giorno precedente scrivendo “credevo che fosse domenica”.

17. T., L. e B. chiudono in bagno una loro compagna perché ritenuta da loro “cesso”.

18. Gli alunni B. e B. durante l’ora di italiano compiono irrispettosi esperimenti di balistica usando proiettili di carta e saliva (stoppini) contro il ritratto dell’Onorevole Presidente della Repubblica Ciampi. Si giustificano dicendo di necessitare un bersaglio.

19. L’alunno M.B. sprovvisto di fazzoletti si sente autorizzato a strappare una pagina della Divina Commedia per soffiarsi il naso

20. P. non svolge i compiti e alla domanda “Per quale motivo?” risponde”Io c’ho una vita da vivere”.

21. “Gli alunni B. e N. simulano un omicidio in classe, il primo si è steso a terra, il secondo disegna la sagoma”.

22. L’alunno M. ha fatto l’ennesima scena muta dicendo che risponderà solo in presenza del suo avvocato.

23. Si segnala mancanza del Crocifisso, occultato dalla classe, al suo posto cartello recante le parole “torno subito”.

24. L’alunno M. (egiziano, n.d.r.), continua a ripetere la parola “ano” poiché R. l’ha convito che significhi “dito”.

25. Gli alunni P. e A. alle ore 10:25 escono dall’armadio.

🙂 🙂 Beh, dai , qulcuna non è niente male !!!! 🙂 🙂

Questa voce è stata pubblicata in Scuola, Sorridiamo anche un po' e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.

6 risposte a A scuola: note e rapporti dai registri di classe.

  1. marisamoles ha detto:

    La maggior parte sono inventate … non credere che gli insegnanti abbiano una fantasia così fervida, caso mai ce l’hanno gli allievi!

    Queste, però, sono originali, scritte di mio pugno:

    Sul registro di classe: l’allieva Croce viene portata in presidenza perché, all’ennesima insufficienza, grida che ce l’ho con lei. Ognuno ha la sua “croce” da portare.

    Sul registro: l’allievo G. viene accompagnato dal preside perché, interrogato in storia, risponde in modo non pertinente, anzi a dir la verità proprio impertinente.
    In relazione allo stesso episodio, sul libretto personale dell’allievo: comunico ai genitori che, interrogato in storia, alla domanda “Cosa mi sai dire delle guerre persiane?”, G. risponde: “delle guerre niente ma so tutto sui tappeti”. Portato dal preside, quest’ultimo, parecchio divertito, mi ha informato che provvederà ad una convocazione urgente dei genitori.

    Sul libretto personale: informo la famiglia che, durante la spiegazione di latino, F. si diverte ad attorcigliare attorno al collo il cordino della tenda alla veneziana. Ritengo che al suicidio sia preferibile il trasferimento in una scuola dove non sia impartito l’insegnamento del latino.

    🙂 🙂 🙂

  2. tania ha detto:

    MA COME SONO PREPOTENTI I RAGAZZI D?OGGI !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

  3. paola ha detto:

    ai tempi nostri al massimo potevi nasconderti ( non nell’armadio) dietro una compagna…… ma eravamo davvero tanto sciocchi?

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...