La pipì di Fido

Vita sempre più dura per poveri cagnolini e soprattutto per le persone sole per le quali il cagnolino è l’unica compagnia rimasta ad allietare le tristi e lunghe giornate.

Da tempo i proprietari dei cani devono uscire con secchiello e paletta per raccogliere le deiezioni dei loro piccoli o grandi amici sui marciapiedi.

Giusto.

Adesso a Trieste, su iniziativa dell’ assessore comunale allo sviluppo economico Paolo Rovis, sta per entrare in vigore una norma che prevede una multa da 50 a 300 euro se Fido viene sorpreso a fare la pipì sugli stipiti di portoni, porte, vetrine dei negozi, panchine, fioriere e altri elementi dell’arredo urbano.

Giusto. Si tratta di strutture fisse che in poche ore diventano maleodoranti.

Stesse sanzioni però anche se la pipì viene fatta sulle ruote delle auto o dei motocicli. che strutture fisse non sono.

E questo che senso ha? Qualcuno me lo spiega? E sempre quel qualcuno mi spiega come farebbe lui a far trattenere la pipì a Fido, sino ad arrivare ad uno spazio verde lontano magari qualche kilometro?

Fonte dell’informazione e della foto : IL MESSAGGERO (LINK)

Questa voce è stata pubblicata in Fatti e notizie dall'Italia e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.

7 risposte a La pipì di Fido

  1. elisabetta ha detto:

    Per la pipì di Fido io una soluzione la potrei suggerire.

    Non è una mia idea ma l’ha escogitata molti anni fa una mia amica per il suo cane Chicco.

    A quel tempo la mia amica portava spesso il suo cane in barca e quando sbarcava su una riva senza alberi o pali dove il cane potesse alzare la zampa per il suo bisogno, aveva provato a piantare nel terreno il remo della barca e con questo sistema poteva dare al suo Chicco la possibilità di avere un “albero” per la sua pipì.

    In seguito ha trovato che il sistema funzionava anche in città (naturalmente non si portava a passeggio un remo, ma un semplice bastone sul quale manteneva sempre l’odore dei precedenti usi)…

    Chicco così ha imparato ad alzare la zampa sempre sul suo personale “paletto” e non bagnava più i portoni, le vetrine, le panchine pubbliche, le fioriere e altri elementi dell’arredo urbano e nemmeno le ruote delle auto e dei motocicli….

    E’ un’idea che trovo utile e senza esclusiva di brevetto… chiunque può provare ad attuarla….aiutando così il proprio cane e risparmiando quelle multe alle quali potrebbe incorrere.

    Una carezza a tutti i Fido

    eli

  2. elisabetta ha detto:

    Ed ora anche una storiella sul cane che fa pipì e il suo padrone:

    Un cieco cammina al fianco del suo cane; improvvisamente il cane si ferma e fa la pipì sulla gamba del padrone. L’uomo, con molta calma, prende una caramella e fa per darla al cane. Un passante, che ha visto tutta la scena, dice al cieco: – Ma scusi, il cane le ha pisciato sulla gamba e lei gli da pure una caramella? E il cieco: – Sì, sì, aspetta che gli trovi la bocca e vedi che pedata nel sedere gli mollo!!!

    🙂 eli

  3. Pingback: Notizie dai blog su "Pipì" dei cani... e non solo.

  4. Dario ha detto:

    Come motociclista posso assicurare che ritrovarsi il bloccaruote impregnato di urina non è proprio il massimo.
    Quindi, come ho sempre fatto con i miei cani in passato, ho sempre cercato zone verdi o alberi lontani dagli ingressi dei palazzi.
    Bisogna sempre tenere in considerazione che ciò che si lascia alle proprie spalle, viene puntualmente ritrovato da qualcun’altro.

    • frz40 ha detto:

      Hai ragione. Non pensavo ai bloccaruote. Ed in ogni caso è doveroso cercare un zona verde. Ma non sempre è reperibile “alla svelta”. Pensa che Fido è spesso l’unica compagnia di un veccio pensionato che non può essere troppo veloce nei movimenti.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...