Da Massimo Gramellini questa non me la sarei apettata

Da Massimo Gramellini questa non me la sarei aspettata

Leggete cosa scrive nel “Buongiorno” che è apparso su La Stampa del 26 Marzo scorso. Titola: “I profughi dello yacht” (QUESTO E’ IL LINK)

Se la prende con l’ex velina Elisabetta GregoraciGregoracci, rea, a suo dire, di aver lanciato un “grido di dolore” attraverso un settimanale dichiarando: «Al mio piccolo manca lo yacht. Da quando siamo stati costretti ad abbandonare la barca, il bambino piange spesso, non è più sereno come prima».

Il settimanale, ve lo preciso io, è “Diva e Donna” – Cairo Editore – e la dichiarazione riportata è la seguente: “Il nostro bambino è quello che ha risentito di più di questa situazione, di questo brusco cambiamento. Da quando siamo usciti dalla clinica di Nizza dove ho partorito, lui ha sempre vissuto a bordo dello yacht, e ora non è tranquillo e sereno come prima, sente la mancanza della sua cameretta bianca e dei suoi spazi che lo hanno protetto fin dai primi giorni“. Il servizio titola “Che incubo, cacciata con mio figlio dal nostro nido d’amore

La vicenda è nota: è quella del sequestro dello yacht utilizzato da Falvio Briatore in navigazione al largo di La Spezia, da parte della Guardia di Finanza. L’ipotesi di reato è quella di frode fiscale nei confronti della società di charter intestataria dell’imbarcazione.

Ora, che un settimanale di gossip cerchi di vendere qualche copia in più facendo leva sul clamore della vicenda, mi sembra normale.

Quello che mi sorprende è che un giornalista serio come Gramellini si metta sullo stesso piano e cada tanto in basso da far leva sulla stessa vicenda per propinarci la sua ironia.

Tra l’altro parrebbe che la GregoraciGregoracci non abbia nemmeno mai parlato con Diva e Donna, ma, pur ammettendo che sia tutto vero , cosa ci vuol dimostrare Gramellini?

Certo: Briatore non fa troppa pena, lei nemmeno, il piccolo Falco Nathas, di soli due mesi, forse sì, ma più per il nome che per altro.

E con questo?

Era proprio il caso di parlarne in quel modo? E’ troppo facile, in questi casi, far del populismo a poco prezzo per accattivarsi oggi le simpatie e domani, chissà, forse anche i voti, dei “milioni di donne” che, per certo, “non si si immedesimeranno nell’incubo della signora Briatore” avendo abituato i loro figli “fin da subito a condizioni di vita meno precarie: una culla ricavata nella stanzetta della nonna

Suvvia! Un po’ meno di demagogia Massimo, e magari anche un po’ meno di TV.

Questa voce è stata pubblicata in Disinformazone e faziosità, Fatti e notizie dall'Italia e contrassegnata con , , , , . Contrassegna il permalink.

5 risposte a Da Massimo Gramellini questa non me la sarei apettata

  1. marisamoles ha detto:

    Concordo: Gramellini poteva risparmiarsela.

    Ti confesso che avrei voluto scrivere anch’io qualcosa su lady Briatore, ma mi sono trattenuta.
    I coniugi non mi fanno pena, ma il bambino, nome a parte, un poco sì: lui non ha ancora capito che cosa significhi essere figlio di cotanti vip. 😦

    • frz40 ha detto:

      Non hai tutti i torti, ma…….

      “Un miliardario spesso non è che un povero infelice con tanti soldi ma è molto meglio essere infelici sui cuscini di una Rolls Royce che sulle panchette di un tram”

      Aristotelis Sokratis Onassis (1906 – 1975) Armatore greco

  2. Roberto ha detto:

    A parte che il cognome è Gregoraci con una sola “c”, però forse è Lei che poteva risparmiarsi il discorso, non Gramellini che con l’articolo ha voluto smitizzare certi personaggi di dubbio gusto come Briatore e Sua moglie che farebbero bene a stare zitti, in quanto, purtroppo, rappresentano un esempio da imitare per tanta gente…

    • frz40 ha detto:

      Grazie per la correzione del cognome errato, provvedo a correggere.

      Non nutro alcuna particolare simpatia né per Briatore, né per la Gregoraci. Non capisco, tuttavia, perchè Briatore non abbia il diritto di difendersi, visto che la vicenda, tanto per cambiare, è stata sbattuta tra i mostri da prima pagina. Quanto alla ex velina, per prima cosa bisognerebbe vedere che cosa effettivamente ha detto e per seconda cosa, qualunque cosa abbia detto, non mi pare che un giormnalista di tanto rango debba mettersi sullo stesso piano.

      Ci sono già tanti blogger che lo fanno.

      Cosa posso dirLe più di quello che ho già scritto? Che Gramellini è riuscito soprarttutto a smitizzare se stesso? Veda Lei.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...