Lunga vita a quest’amicizia

Questo slideshow richiede JavaScript.

Dopo aver perso i genitori, Roscoe, un orangotango di tre anni, era così depresso che non voleva più mangiare e non rispondeva più alle cure mediche.

I veterinari pensavano che sarebbe sicuramente morto di tristezza.

Fu allora che i custodi dello zoo trovarono un vecchio cane malato nel parco dello zoo, e lo portarono nel centro di cura degli animali dove cercavano di salvare l’orango.

E fu così che le due anime perse si incontrarono e, da quel momento, divennero inseparabili.

L’ orangotango ha trovato la sua ragione di vita ed è incredibile vedere come tutti e due gli animali cerchino in continuazione di fare del loro meglio per essere buoni compagni e piacere al nuovo amico trovato.

Essi stanno insieme 24 ore al giorno, qualunque cosa facciano.

Vivono nel nord della California, e il nuoto è uno dei loro passatempi preferiti, anche se Roscoe ha un po ‘paura dell’acqua e ha bisogno dell’ aiuto dell’ amico per nuotare.

Insieme hanno scoperto la gioia di vivere e ridere ed il vero valore dell’amicizia che, per loro, è molto più di semplice spalla spalla su cui appoggiarsi nei momenti difficili.

Io non so cos’altro aggiuungere …… c’è chi dice che la vita è troppo breve, altri dicono che è troppo lunga, ma so che nulla di ciò che facciamo ha un senso, se non tocchiamo il cuore degli altri ….. .. E così sia la vita.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Storie di animali: gli amici dell'uomo. e contrassegnata con , , , , . Contrassegna il permalink.

4 risposte a Lunga vita a quest’amicizia

  1. Vincenzo ha detto:

    Amor che muove il sole e l’altre stelle ……Già il nostro “padre” Dante e molti “Maiores” ancor prima avevano capito che il “motore” del mondo è l’amore!
    Quell’amore universale che giustifica da solo la vita di tutti gli esseri che condividono questo pianeta.
    Probabilente l’unico essere, sicuramente il più dotato intellettualmente, è quello che più facilmente dimentica, quando non la ignora totalmente, questa “essenza” che è la base della vita stessa.
    Mi viene da pensare che l’intelligenza, che considero il più grande dono della natura umana, se non alimentata dall’amore, possa trasformarsi nella più colossale maledizione sia per l’umanità stessa che per tutto il pianeta.

    Facciamo scongiuri!
    Vincenzo

  2. elisabetta ha detto:

    Troppo teneri quei due amici….
    Se vuoi trovare un VERO amico più facile trovarlo tra gli animali….

    E con l’occasione mi piace riportare una bella poesia di Trilussa …

    Questione di razza (Trilussa)

    “Che cane buffo, dove l’hai trovato?”
    Er vecchio me rispose “E’ brutto assai,
    ma nun me lascia mai: s’è affezionato.
    L’unica compagnia che m’è rimasta,
    fra tanti amici, è ‘sto lupetto nero:
    Nun è de razza, è vero,
    ma m’è fedele e basta.
    Io nun faccio questioni de colore:
    L’azzioni bone e belle
    vengheno su dar core
    sotto qualunque pelle.

    eli

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...