I Piombi di una volta

«Mal che vada torno in galera; in fondo non si deve star troppo male nelle carceri di Santa Maria Maggiore, a Venezia.»

E’ quel che deve aver pensato C.M., un quarantenne veneziano, C.M., che appena mezz’ora dopo essere tornato in libertà, è stato di nuovo pescato dagli stessi agenti del Commissariato di San Marco, che lo avevano già arrestato due anni prima, ad aver eseguito un borseggio.

Ma sì: questi, in fondo, sono reati minori che fanno anche un po’ sorridere.

Da un lato c’è da dire “poverino, doveva averne anche proprio bisogno, di quei quattro soldi del borsello”

Dall’altro forse, è proprio vero che il lupo perde il pelo, ma non il vizio.

Ma è certo che le carceri di Venezia, oggi, non sono più i Piombi di una volta.

Via IL MESSAGGERO

Questa voce è stata pubblicata in Fatti e notizie dall'Italia e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...