Nikki Haley. Le ragioni di un successo.

Nikki Haley. Di lei ho parlato in questo post “Anche in politica, se sono un po’ mignotte…..”

Come previsto ce l’ha fatta: ha vinto con uno straripante 65% la nomination repubblicana della Carolina del Sud, razzista e segregazionista, ed è la prima donna nella storia dello stato in cui il KKK continua ad aumentare gli iscritti, a vincere la nomination per la corsa a Governatore, che la vedrà opposta al democratico Vincent Sheheen il prossimo novembre.

Se vincesse la Haley diventerebbe anche il primo governatore della Carolina del Sud ad appartenere a una minoranza etnica.

«Come ha fatto una sconosciuta business-woman di origine Sikh a trasformarsi improvvisamente in una delle più promettenti leader nazionali del partito repubblicano?»

Se lo chiede Alessandra Farkas per Il Corriere in un articolo che titola “E’ Nikki la nuova stella dei repubblicani

Gran merito va indubbiamente alla bacchetta magica di Sarah Palin, che l’ha fortemente sostenuta, ma Nikki Haley ha avuto un successo inatteso, attirando, in particolare, il consenso di molte donne. E forse la chiave di questo exploit sta proprio nel sottotitolo dello stesso articolo che recita: “Conquista la nomination in Carolina nonostante le accuse di infedeltà” dove quel “nonostante” non dev’essere proprio il termine più appropriato.

Forse un “grazie” avrebbe reso meglio l’idea.

Questa voce è stata pubblicata in Fatti e notixie dall'estero, vita quotidina e contrassegnata con , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...