Allucinante. Questa è la Corea del Nord

Ai recenti Mondiali di Calcio in Sudafrica la Corea del Nord era l’unica nazione che non vedeva in diretta le partite della sua squadra per il timore che si udissero o notassero slogan o immagini non in linea con l’interesse del regime.

La cosa mi aveva sconcertato non poco, ma non era nulla rispetto alla notizia che appare su La Stampa di oggi a firma Gianluca Oddenino. (LINK)

Dice:

Nord Corea, punizione per Nazionale. Atleti alla gogna e ct in cantiere

I giocatori e l’allenatore della nazionale nordcoreana ufficialmente sono stati rimproverati dal governo per le pessime performance in Sudafrica, ma in verità avrebbero subito una pubblica umiliazione. Il ct Kim Jong-hun, infatti, sarebbe stato mandato a lavorare in un cantiere edile, mentre l’intera squadra è stata costretta a restare in piedi il 2 luglio scorso su un palco allestito al Palazzo della Cultura popolare, appena tre giorni dopo il rientro dal Sudafrica, per essere sottoposta a una feroce critica ideologica di sei ore.

Una vera e propria gogna, che lontanamente richiama il trattamento subito dai giocatori della Corea del Nord nel 1966. Eliminarono l’Italia dal mondiale inglese, ma al ritorno il «premio» fu una deportazione nei campi di lavoro.

Ora per «l’incapacità mostrata nel seguire le indicazioni fornite dal “caro leader” Kim Jong-il» i gerarchi nordcoreani che hanno pianificato un’altra punizione esemplare. Circa 400 funzionari, tra cui il viceministro del Partito dei Lavoratori e ministro dello Sport, Pak Myong-chol, altri atleti e studenti hanno preso parte alla pubblica critica, mentre a Ri Dong-kyu, il telecronista della tv pubblica Kctv, è stato affidato il compito di elencare punto per punto gli errori di ogni singolo giocatore.

Roba da Fantozzi. «Il ct e i calciatori – spiega una fonte alla Radio Free Asia – sono stati costretti a restare in piedi. Alla fine della sessione i giocatori hanno a loro volta criticato l’allenatore».

Una punizione che non ha colpito i due giocatori del Nord nati e residenti in Giappone: An Yong-hak e Jong Tae-se. Quest’ultimo era scoppiato in lacrime alle note dell’inno nordcoreano prima del match col Brasile. Forse per questo è stato risparmiato: anche i dittatori hanno un cuore.

Non ho parole.

Questa voce è stata pubblicata in Calcio, Fatti e notixie dall'estero e contrassegnata con , , , . Contrassegna il permalink.

11 risposte a Allucinante. Questa è la Corea del Nord

  1. Pingback: Allucinante. Lo sport nella Corea del Nord | Frz40's Blog

  2. marisamoles ha detto:

    Be’, Lippi e i nostri calciatori li avrei mandati a lavorare un po’ in cantiere … forse così saprebbero cosa vuol dire lavorare davvero e fare a meno dei lussi che si possono permettere con i loro superstipendi. 😦

    • frz40 ha detto:

      Lo dicevo io che c’è qualcosa di Nord Coerano in te !!!!! 🙂 🙂 🙂

      E per di più quei poveretti gli stipendi di Lippi & Co. non li vedono nemmeno in tutta la vita.

      • marisamoles ha detto:

        “E per di più quei poveretti gli stipendi di Lippi & Co. non li vedono nemmeno in tutta la vita.”

        Se è per questo, nemmeno il mio nucleo familiare intero e le generazioni a venire. 😦

        Comunque, IO non avrei mai sospettato che ci fosse qualcosa di nordcoreano in me! 🙂

      • frz40 ha detto:

        eh , eh !!!! 🙂 🙂 🙂

  3. vincenzo ha detto:

    Brava Marisa!
    Condivido.
    Che mi stiano venendo gli occhi a mandorla? .. non importa … sono in buona , anzi, ottima compagnia. 🙂 🙂 🙂

    Vincenzo

  4. elisabetta ha detto:

    Quando nel tuo post “Mondiali: mestamente a casa” avevo commentato proponendo una penale, ai giocatori della nostra Nazionale, per il loro scarso impegno, non credevo di essere stata tanto indulgente in confronto alla pena che il Governo Nord Coreano ha impartito ai suoi giocatori.
    I casi sono però molto diversi.
    E siccome i calciatori della Corea del Nord non percepisco lo stipendio dei nostri Azzurri, sono terrorizzata e non oso pensare, se ciò invece fosse e con l’uso dello stesso metro di misura, a quale pena potrebbero essere sottoposti.

    Ribadisco: una penale per mancanza di rendimento sarebbe d’obbligo …. E parlo per coloro che come i nostri tanto “amati beniamini”, fanno vita da nababbi e navigano tra lussi e belle donne.

    Eli

    • frz40 ha detto:

      Sono soprattutto le belle donne che mi fanno invidia !!!!!!!!!

      🙂 🙂 🙂

      Una volta le mamma punivano i bambini con il famoso “E adesso a letto senza cena”, queste invece…………… Per forza che poi non rendono !!!

  5. marisamoles ha detto:

    Scusate l’osservazione tardiva, ma mi sembra che Lippi la sua umiliazione l’abbia subita lo stesso. Guardate qua:

    Per quanto sia sempre convinta che Lippi e Co. meriterebbero i lavori forzati, a me sembra che sia un’indecenza che si permetta la libera circolazione di questo spot.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...