Lo scoppio degli oleodotti di Dalian, in Cina

Probabilmente non ci rendiamo conto di cosa sia stata esattamente l’esplosione del 16 luglio di due oleodotti nel porto di Dalian, in Cina.

Le fiamme sono divampate per oltre 15 ore e 1500 tonnellate di petrolio sono defluite nel Mar Giallo, da due a quattro volte la quantità del disastro BP nel golfo del Messico.

La macchia d’olio ha coperto un’area di 430 chilometri quadrati.

Il lavoro di pulizia delle acque è fatto per la maggior parte manualmente, senza speciali attrezzature, dai pescatori e lavoratori locali e statali. Sono impiegate 250 navi e 8.000 barche da pesca.

Le Big Pictures del boston.com, come sempre splendide, ci danno un’idea del disastro ambientale che è accaduto.

Le trovate QUI e QUI.

Questa voce è stata pubblicata in 06 Foto: belle e curiose, Fatti e notixie dall'estero e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...