Piemônt, mé car vej Piemônt !!!


Piemonte, mio caro vecchio Piemonte.

Ogni tanto mi piace andare a rovistare in qualche cassetto dei ricordi e ritrovare le vecchie cose buone di un tempo che fu. Riscopro, allora, anche qualche grano di saggezza dei nostri nonni, nella loro lingua, il caro dialetto piemontese. Ve ne passo qualcuno, con qualche piccola chiosa d’attualità.

Mei caschè d la fnestra che da i cup.
Meglio cadere dalla finestra che dal tetto.
(nota: Ogni riferimento a fatti recenti è del tutto casuale)

La catìva lavandera treuva mai la bona pera
La cattiva lavandaia non trova mai la pietra buona per lavare i panni.
(nota:insomma, è sempre colpa di qualcun altro, magari anche della lavatrice moderna)

Tut ven a taj, anche j ungj aplè l’aj.
Tutto torna utile, anche le unghie per pelare l’aglio.
(nota: Per la serie: “IL risparmio, c’era una volta or non c’è più)

I pruverbi di veg a fan möri d’fam i giuu.
I proverbi dei vecchi fan morire di fame i giovani.
(nota: e oggi anche i vecchi, purtroppo)

Se ‘l Signur an perduna nen al pecà ‘d la brajetta, ‘d so bel Paradis a pol feni na sufjetta
Se il signore non ci perdona il peccato della braghetta del suo bel paradiso può farne una soffitta (perchè non ci andrà nessuno)
(nota: questo sembra essere ancora molto di moda)

S’bita nen la paja dausin al fô.
Non si mette la paglia vicino al fuoco. (non si lascia una ragazza vicino a suo maschietto….)
( nota: altri tempi! e proprio quelli mi son toccati!!!)

A j’é nen na bela rôsa c’à finissa nen gratacù.
Non c’è una bella rosa che non diventi un grattaculo (è il frutto della rosa ,rossarto e aspro)
(nota:a proposito, avete visto le foto che Martina Colombari si è scattata da sola?)

Chi nass bela a mor nen ‘dla fam.
Chi nasce bella non muore di fame.
(nota: come dire che le veline non sono nate oggi!)

Questa voce è stata pubblicata in Aforismi, pillole di saggezza e detti popolari e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.

2 risposte a Piemônt, mé car vej Piemônt !!!

  1. marisamoles ha detto:

    Belle le tue perle di saggezza made in Piemonte. Grazie per averle condivise.

    Quanto alla domanda: «avete visto le foto che Martina Colombari si è scattata da sola?», la risposta è: sì le ho viste e mi sembrano un modo come un altro per mettersi in mostra, quando ci si avvia lungo il viale del tramonto e nessuno propone un calendario. Resta una gran bella donna, niente da dire. Tuttavia mi chiedo perché gli autoscatti non se li faccia al mattino appena sveglia, senza trucco e senza pose. Come dire: il coraggio si misura anche sulla naturalezza e sulla spontaneità. Senza trucco e senza inganno.

    • frz40 ha detto:

      E’ un peccato che tu non le possa gustare nel dialetto originale. Hanno un fascino in più, come d’altro canto capita per tutti i dialetti.

      Quanto alla Colombari è esattamente quello che volevo dire.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...