Delitto Biggi, Delfino assolto. Ok ma allora?

La notizia:

Delitto Biggi, Delfino assolto

“Non è lui l’assassino”

Accusato di aver ucciso la sua ex fidanzata Luciana Biggi, a Genova, in un vicolo di San Bernardo è stato dichiarato non colpevole.

Era la notte del 28 aprile 2006. La vittima, 36 anni, fu trovata a terra con la gola squarciata. Delfino sta scontando la pena a 16 anni e 8 mesi per aver ucciso l’anno successivo un’altra ex fidanzata a Sanremo.

Assolto. Luca Delfino accusato di aver ucciso la sua ex fidanzata in un vicolo di San Bernardo è stato assolto. La sentenza è stata letta dal presidente della Corte d’Assise di Genova, Anna Ivaldi, dopo circa 5 ore di Camera di Consiglio. Il pm, Enrico Zucca, aveva chiesto 25 anni. L’imputato è stato assolto “per non aver commesso il fatto” in base all’articolo 530, secondo comma, che corrisponde alla vecchia insufficienza di prove.

OK, ne sappiamo troppo poco, non conosciamo gli atti processuali, e se mancano le prove è giusto così.

Avrei però una domanda: “se non c’erano prove sufficienti, perchè le indagini si sono fermate? E chi è stato allora?”

O forse è che in Italia le indagini dei PM non sono uguali per tutti?

via: Delitto Biggi, Delfino assolto “Non è lui l’assassino” – Repubblica.it.

Questa voce è stata pubblicata in Fatti e notizie dall'Italia, Politica, Toghe e giustizia di casa nostra e contrassegnata con , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...