Gli “ex” – Dal Manuale di conversazione de “Il Foglio”

Dai simpatici luoghi comuni del  “Manuale si Conversazione” di Andrea Ballarini, per “Il Foglio”, dopo quelli  sul “Primo Amore“, non potevano certo mancare quelli sugli “Ex” .

E allora ecco ancora una volta “come fare bella figura in salotto senza necessariamente sapere quello che si dice”:

Restare amici dopo una relazione sentimentale è impossibile perché uno dei due vorrebbe ancora fare del sesso.

– Restare amica del proprio ex è da sincere democratiche, però preferire non conoscere la sua nuova fidanzata.

– Dire che un buon rapporto con un ex è sicuramente più solido della media dei fidanzamenti di oggi, rivela disincanto e conoscenza dei costumi contemporanei.

– Quando una donna smette di amarti smette davvero, gli uomini tengono sempre un piede nella porta, perché non si sa mai. Convenirne.

–  E’ statisticamente dimostrato che molte donne intelligenti rimpiangono il fidanzato dei diciotto anni che era un bravissimo ragazzo, le amava perdutamente e piaceva anche alla mamma, però si struggono per degli stronzi. Esprimere il concetto con cautela.

– Per risposare il proprio ex marito è necessario essere di memoria assai corta o Elizabeth Taylor.

– Il mio fidanzato mi ha lasciato perché diceva che pretendevo troppo da lui. Poi si è messo con una bambola gonfiabile, ma dopo un po’ ha lasciato anche lei. E per le stesse ragioni.

– Avevo un fidanzato che diceva di amarmi, ma mi lasciava sempre a giugno e mi riprendeva a ottobre. Se qualcuna dice questa cosa commentare che forse era solo freddoloso.

– Tacciare di omertà gli amici che quando ti lasci dicono che si sapeva che lui era uno stronzo. Quando ci si rimette con l’ex, odiarli.

– Dire con autoironia di essere molto migliore come ex che come fidanzato di solito suscita interesse.

– L’amore di oggi potrebbe essere la gelosia retroattiva di domani. Se detto con aria filosofica lascia intendere una visione antiretorica della vita e uno spirito caustico.

– E pensare che ho sofferto, ho pianto e avrei voluto morire per una donna che non amavo. E che non era neanche il mio tipo. (Marcel Proust)

– Al mio fidanzato non dico niente dei miei ex per non farmi una cattiva opinione di me.

– Credere nella proprietà privata ma deprecarne l’interpretazione estensiva che vieta di mettersi con l’ex di un’amica anche se lei non ci sta più da anni.

– La sua ex fa l’attrice e assomiglia a Grace Kelly. Quando ho scoperto che ha ancora le sue chiavi di casa gli ho fatto una scenata alla Anna Magnani.

– Chiedere di chiarire meglio che cosa si intenda per ex: valgono solo le relazioni di una ragionevole durata o basta del sesso pregresso? In quest’ultimo caso, specificare la linea di demarcazione tra le une e l’altro.

Avere una fidanzata gelosa e conservare gli sms delle proprie ex è la versione light della roulette russa: prima o poi il suicidio è inevitabile.

– Teoria dei giochi. Definizione di “lose-lose situation”: quando con la tua nuova fidanzata incontri per strada la tua ex e, dopo, litighi perché sei stato troppo disinvolto o troppo imbarazzato.

Gli ex – [ Il Foglio.it › Manuale di conversazione ]

E qui trovate i miei precedenti post

Questa voce è stata pubblicata in Sorridiamo anche un po' e contrassegnata con , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...