A spasso tra la gente

Commentando un mio vecchio post, Elisabetta mi parla di quante cose si possono osservare od ascoltare, in una mattinata di primavera, camminando tra la gente in una grande città.

Ve lo ripropongo in questo post; credo che ne val la pena.

Da quando faccio ogni mattina la mia camminata di un’ora, mi capita spesso, strada facendo, di assistere ad alcune situazioni o ascoltare frammenti di dialogo divertenti, tanto che devo dire che quelli che i reality che la TV ci propina non sono altrettanto veri e naturali come la realtà di tutti i giorni (se ci si sta attenti).

Questa mattina credo che la mia camminata ne abbia fatto una raccolta record e voglio raccontartene qualcuna.

Tre amiche (signore di una certa età) che camminavano dietro di me stavano parlando.. non avevo sentito quale era il contesto del discorso, ma ad un certo punto una delle due diceva all’altra: “Si è stato sabato mattina” un’altra le ribatteva “No, guarda che mi pare proprio che ti sbagli, era venerdì mattina”… allora l’altra (non so bene se la prima che aveva parlato o la terza) le dice “No, non poteva essere venerdì, venerdì… lo ricordo bene… tu eri “nella” tomba (ha detto nella invece che alla) al cimitero”….

Più avanti mi sono fermata a osservare l’esposizione di un negozio di frutta e verdura e c’erano esposti dei pomodori con il cartello “Pomodori sardi “camoni”… una signora (evidentemente cliente e in confidenza col fruttivendolo) li guarda, legge il cartello e dice al proprietario… “ Sono davvero sardi? Parlano anche il sardo?” e riceve la risposta immediata “veramente non ci ho fatto caso, ma provi a parlargli, vediamo come rispondono!”

Al semaforo, il verde tardava ad arrivare e un signore vicino a me che evidentemente era di premura dice: “qui per vederlo diventare verde dobbiamo aspettare la prossima primavera”

Di fianco a me camminava una ragazza che parlava al cellulare e ho sentito che diceva (evidentemente parlava con un’amica) “…. Si… gli ho detto…. La prossima volta che mi vuoi vedere…. Devi metterti non uno ma tre paia di occhiali….”

Una signora con un grosso zaino sulle spalle mi chiede dov’era la fermata del 3 (che porta in centro). Le dico che è lungo la stessa strada che stiamo percorrendo e che può prenderlo (il tram) andando alla fermata più avanti oppure a quella prima… Al che mi chiede quale secondo me era la più vicina… beh siamo state qualche minuto a guardare a destra e a sinistra per decidere quale la più vicina… e intanto il tram è passato.

Sono anche entrata alla Posta, dovevo pagare due bollettini: alla macchinetta dispensatrice dei numeri c’era davanti a me un signore che non sapendo quale scelta di bottone per i vari servizi, li ha premuti tutti quattro, andandosene poi dicendo: “ man mano che vengono fuori i numeri vado allo sportello che me li indica… troverò quello giusto”.

Ed infine l’ultimo: un signore con un cane al guinzaglio che, nonostante che il padrone lo tirasse, non voleva saperne di lasciare il palo che stava annusando…. Allora sento che lui gli dice “guarda che se non molli il palo faccio venire l’accalappiacani con i lacci”

Insomma stamattina una bella passeggiata umoristica…. Ma se stiamo attenti e sappiamo cogliere questi scorci di vita, scopriamo che ogni giorno anche una semplice passeggiata ci può strappare anche qualche sorriso, oltre che il beneficio di una buona camminata.

Beh, che dire? E’ di certo un buon consiglio, magari anche con l’aiuto di una piccola fotocamera, evitando di essere troppo indiscreti. Ci proverò.

Questa voce è stata pubblicata in Sorridiamo anche un po', vita quotidina e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.

2 risposte a A spasso tra la gente

  1. tania ha detto:

    MI SONO DIVERTITA MOLTISSIMO A LEGGERE QUESTI BELLISSIMI COMMENTI!! SEMBRANO BARZELLETTE , ANCHE A ME CAPITA A VILLA DI ASCOLTARE GLI ALTRI , MA QUI A ROMA PARLANO SOLO DI POLITICA ,FORSE PERCHE’ CI SONO I PALAZZI DEL POTERE ??? HA HA HHHHHHHHHAAAAAA CIAO CIAO

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...