Solo Ferrara si accorge di Asor Rosa?


Trovo quantomeno singolare che la Repubblica, La Stampa e Il Corriere oggi non abbiano commentato la denuncia di Giuliano Ferrara di ieri sera a Radio Londra. Lo faranno certamente domani. Ma ancor più singolare trovo il fatto che non siano stati loro a commentare per primi le parole di Asor Rosa, prima ancora che lo facesse Ferrara.

Questo l’intervento di Ferrara.

C’è chi propone di fare un colpo di Stato contro il governo eletto, il governo eletto da gli italiani, il governo Berlusconi.

Si chiama Alberto Asor Rosa, è stato deputato della sinistra e professore universitario. Negli anni Settanta militava, diciamo, in quelle tendenze di pensiero alla Toni Negri contigue culturalmente al terrorismo italiano. Ecco che cosa ha scritto sul quotidiano comunista il manifesto di oggi, , perché non vorrei che poi si dicesse che io mi invento le cose che dico: «Ciò cui io penso è una prova di forza che, con l’autorevolezza e le ragioni… eccetera, scenda dal l’alto, instaura quello che io definirei un normale “stato di emergenza”, si avvale più che di manifestanti generosi, dei carabinieri e della polizia di Stato, congela le Camere, sospende tutte le immunità parlamentari…» eccetera eccetera eccetera. Insomma, un colpo di Stato in piena regola contro il governo eletto dagli italiani.

Siamo finalmente alla piena, diciamo dispiegata chiarezza di un progetto politico che molti altri editorialisti, questa volta di Repubblica, avevano già definito anche nella famosa assemblea del Palasharp, dove un ragazzino di tredici anni fu convocato a recitare la litania dell’odio contro l’arcinemico. Che cosa dicono costoro? Dicono che siccome lui, Berlusconi, ha rimbecillito gli italiani con le televisioni, siccome con i voti non credono di essere in grado di batterlo alle elezioni, siccome in Parlamento non c’è una maggioranza alternativa e invece di lavorare per trovare una maggioranza alternativa nel Paese e nel Parlamento e varare un governo come sono stati i due governi Prodi – Prodi ha battuto due volte Berlusconi, no? – , bisogna fare qualcosa di extra istituzionale. E Asor Rosa, il professor Asor Rosa, quest’uomo con questi baffi sicuri di sé e questa prosa non proprio elegantissima, dice che cosa bisogna fare: un golpe con i carabinieri e la polizia di Stato,che venga dall’alto contro il basso popolo incapace di capire come stanno le cose.

Un golpe delle élite , un golpe favorito dagli intellettuali e dalle loro idee. Un golpe che, diciamo, sarebbe un esproprio di sovranità ai danni del popolo italiano. Guardate che non sto scherzando, Asor Rosa non è un passante, ripeto, è stato un dirigente politico della sinistra, fa parte diciamo di quella che potremmo definire la cricca Scalfari, cioè il gruppo di potere editoriale e, se posso consentirmi, lobbistico che in simbiosi con i magistrati cerca, non di portare Berlusconi ai processi, ma di abbattere Berlusconi in quanto capo politico del governo. L’Italia è una democrazia regolare, tra poco vedremo una partita e vogliamo stare tutti tranquilli e andare a dormire tranquilli, però c’è chi lavora per un colpo di Stato.

Le parole di Asor Rosa non sono un fatto irrilevante. Se Ferrara non avesse alzato il polverone, tutto sarebbe passato sotto silenzio?

Aggiornamento del giorno dopo.

Incredibilemente né La Stampa, né Repubblica si sentono neppure oggi in dovere si controbattere le golpiste affermazioni del prof. Asor Rosa. Nemmeno un rigo sull’argomento. C’è da pensare che per loro vada bene così.

Due parole le spende invece Il Corriere con un editoriale di Pierluigi Battista che più che condannare, spiega lo sproloquio di Asor Rosa. Titola:

“La sottile seduzione del golpe democratico”

L’elogio del golpe democratico stilato  da Alberto Asor Rosa sul Manifesto è l’ultima figura di un sentimento apocalittico che alberga in un’opposizione drammaticamente incapace di diventare maggioranza.

Ve lo allego: La sottile seduzione del golpe democratico

Pensatela un po’ voi come vi pare!

Questa voce è stata pubblicata in Disinformazone e faziosità e contrassegnata con , , , , . Contrassegna il permalink.

2 risposte a Solo Ferrara si accorge di Asor Rosa?

  1. vincenzo ha detto:

    Si sarebbe portati a sottovalutare tali dichiarazioni…. e tra poco vedremo i cosacchi abbeverare i loro cavalli in piazza San Pietro ….brrrr…….che paura!
    Non l’abbiamo già sentita?
    Col dovuto rispetto consiglierei un’ insalatina di tavor….
    🙂 🙂 Vincenzo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...