La “Figa” di Luciana Littizzetto.

Sapete qual’è? E’ quella del cognome dell’ Ambasciatrice Spagnola in Vaticano di nuova nomina che fa, appunto, Maria Jesus Figa. E domenica sera, a “Che tempo che fa”, il settimanale programma cult di Fabio Fazio per la sinistra salottiera, l’ineffabile Littizzetto non si è certamente trattenuta dal ricamarci su a modo suo.

Cioè con una serie di doppi sensi e battutine, il cui livello lascio a voi giudicare.

Aveva incominciato col dire:«Volevo evitare, ma per il mio pubblico ….» e per il suo pubblico moralista e bacchettone quando gli fa comodo, si è esibita con:

«E’ un nome che in Spagna non vuol dire niente, ma in Italia vuol dire tutto»

«Pensa ai titoli sui giornali:Il cardinal Bertone incontra per la prima volta la …..»

«Il reverendo adesso non può perché è di la con la …..»

«Alle cerimonie ufficiali l’annunciano con “ecco che entra una bella —“»

«Era molto meglio se si chiamava pene, che ha anche un altro significato»

«Un conto è dire piacere Littizzetto, un conto è dire piacere Figa»

L’esibizione, che potete trovare qui, dal minuto 10 e 55” al minuto 16 e 03”, ha visto Fazio in brodo di giuggiole, ma non ha potuto evitare di concludere con un: «Siamo alla scuola elementare!».

No, caro Fazio. Il livelllo è quello, ma siamo su RAI 3 e sono solo le 21.15. E sentir parlare di figa in tv, a quell’ora della Domenica sera, con i nostri bambini, non mi sembra proprio il massimo che possiamo aspettarci dal canone RAI e dai vostri cari stipendi.

Questa voce è stata pubblicata in il mondo della tv e dello spettacolo, Politica e contrassegnata con , , , , , . Contrassegna il permalink.

23 risposte a La “Figa” di Luciana Littizzetto.

  1. Quarchedundepegi ha detto:

    Caro frz,
    L’ho visto e, sinceramente, anche se questa coincidenza è veramente da ridere, comincio a sentire un poco stancante questo continuo girare attorno a Walter e Iolanda.
    Combinazione mi son trovato a guardare l’orologio e, quando la Littizzetto faceva ridere e sorridere il suo pubblico erano già le 22 passate. Penso avessero calcolato.

  2. Quarchedundepegi ha detto:

    Errare humanum est!

  3. vincenzo ha detto:

    In tutta sincerità preferivo la Litizzetto quando faceva satira politica …per intenderci dissacratrice verso le “Eminenze” e quant’altri.
    In quest’ultima veste la giudico da tempo solo pretestuosamente volgare …. tanto per far ridere … io non rido quando sento solo volgarità fini a sè stesse …. l’umorismo è un’altra cosa, la satira dovrebbe essere arguzia ed intelligenza e perciò ora non la seguo più.
    I latini apprezzavano la satira e dicevano di essa “ridendo castigat mores” …. nella fattispecie non c’è proprio da ridere perchè con le volgarità giorno dopo giorno incalzanti da ogni parte non si sentiva il bisogno di ulteriori incrementi.
    Vincenzo

    • frz40 ha detto:

      La satira politica è uno dei mestieri più difficili che esistano. Spesso degrada e, per far ridere ad ogni costo, si finisce col fare la pipì fuori dal vasino.

  4. marisamoles ha detto:

    E hanno fatto tanta vita per la barzelletta del Cavaliere? Quella della mela, intendo. Va be’ che il contesto era diverso, ma la platea sicuramente più ristretta e senza bambini ad assistere.

    La Littizetto può, Berlusconi no. Eppure la f….. c’entra sempre.

    Per chi si fosse perso la barzelletta: http://youtu.be/1zu-JbtBvlM

  5. vincenzo ha detto:

    Caro Frz,
    l’umorismo in genere è decaduto, non solo quello della satira politica. Oramai anche nello spettacolo se si vuol far ridere, io non rido più, si ricorre alle volgarità; persino Benigni, che peraltro apprezzo, in passato in alcuni casi ne aveva fatto largo uso.
    Chi si ricorda più dei Tognazzi, dei Valter Chiari, Campanini, Rascel, Bramieri, Pisu, Macario, De Rege etc.etc.?
    Ricordo che in alcuni casi assistendo a Gags particolarmente riuscite, si rideva alle lacrime.
    Chi ricorda più quella scenetta di Chiari con Campanini sul “Sarchiapone”?
    Non sono più gli umoristi di una volta….. meglio, in tema col post, gli umorismi di una volta.

    Vincenzo

  6. vincenzo ha detto:

    Cara Marisa, il guitto dello spettacolo, può anche rendersi ridicolo e sbagliare … il Presidente del Consiglio, che rappresenta l’Italia, deve mantenere un altro contegno.
    Mi meraviglio che una persona attenta come lo sei tu, non abbia colto la differenza.

    Con simpatia
    Vincenzo

    • marisamoles ha detto:

      Ah, perché la Littizzetto ha sbagliato? Qualcuno gliel’ha fatto notare?La gag sulla f….. ha riempito le pagine dei giornali? Tutti ne parlano al bar, sul posto di lavoro, sull’autobus …? E’ partita un’azione moralizzatrice in seguito alle sue parole? Come? una signora, davanti ad una platea di milioni di telespettatori, all’ora in cui la tv la guardano pure i bambini …

      Non mi pare. Io della sua gag ho letto solo questo post di frz.

      Ti sbagli: io colgo le differenze. Eccome.

      Buona notte.

  7. vincenzo ha detto:

    Cara Marisa,
    La tua risposta sembra ignorare il senso del mio scritto :
    La differenza tra l’immagine di un Presidente del Consiglio rispetto a quella di un guitto (così ho scritto della Litizzetto) dovrebbe essere evidente ma, avendoli tu messi sullo stesso piano confrontandoli in tema di “esternazioni” e, in particolare di reazioni da parte della pubblica opinione, non sembra sia stata da te considerata.
    Vincenzo

    PS.Consiglierei ai genitori più attenti di evitare la presenza di piccoli quando la Litizzetto apre bocca. (chi l’ascolta lo sa bene!)

  8. marisamoles ha detto:

    Caro Vincenzo,
    io ho fatto dell’ironia e tu non l’hai colta. Se di differenza dobbiamo parlare, infatti, a me dà molto più fastidio che le barzellette del premier riempiano le pagine dei giornali e siano sulla bocca di tutti (quelli pronti a denigrarlo, naturalmente) mentre delle scorrettezze e delle offese che giungono, nei confronti di istituzioni pubbliche e private, da parte di tutti quelli che credono di poter dare una lezione di moralismo e invece razzolano malissimo non si parla. Tutti tacciono, o quasi.

    Quanto ai due ruoli, siamo d’accordo, sono diversi. Ma a me non dà fastidio se Berlusconi racconta barzellette mentre mi dà un enorme fastidio che la Littizzetto si prenda gioco di un’istituzione come il Vaticano. E poi sono convinta che continuare a parlare di Berlusconi, nel bene o nel male, sia esattamente quello che lui vuole. Vuole essere al centro dell’attenzione, nel bene e nel male, e farebbero meglio tutti ad ignorarlo. Sarebbe molto più saggio.

  9. vincenzo ha detto:

    Cara Marisa,
    Vedi? Abbiamo concezioni diverse, a me dà molto più fastidio il comportamento di Berlusconi perchè la sua immagine sta rovinando quella dell’Italia e non basta cambiare canale per non vederlo o non pagarne le conseguenze.
    In quanto all’attacco alle istituzioni è meglio non fare raffronti, anche qui la Magistratura, che è uno dei poteri dello stato, viene denigrata ad ogni piè sospinto proprio dal suo primo ministro, mentre, in un paese democratico la satira da parte di persone dello spettacolo è garanzia di libertà, come ho sopra detto; in questo caso si può cambiare canale, nell’altro il Paese sta uscendone a pezzi.
    Anche il Presidente della Repubblica ieri ha dichiarato che siamo giunti ai limiti della tolleranza.
    A proposito, l’articolo di Pansa cui fa riferimento Frz e le recenti dichiarazioni della figlia di Craxi fanno pensare che “i topi” stanno abbandonando la nave.
    A quando anche Ferrara?
    Ma questa è un’altra storia…. staremo a vedere.
    Vincenzo

    • marisamoles ha detto:

      Che l’immagine dell’Italia sia rovinata dal comportamento di Berlusconi (cosa che io non credo assolutamente) è una conseguenza di tutti i pettegolezzi che si fanno su di lui. Parlassero di politica, almeno. Per questo dico che bisognerebbe ignorarlo e basta. Ma visto che non c’è nessuno che riesca a contrastarlo politicamente, quella del gossip, unito alle inchieste giudiziarie, è la strada più semplice.
      Io non lo difendo ma nemmeno lo accuso, fino a quando non sarà fatta chiarezza sulle sue vicende giudiziarie.

      Dovrei dar retta a quel che dice la Craxi? Sul Corriere, a proposito della Lario, afferma che «ha amato infinitamente Silvio ed è tra poche persone che gli vogliono ancora bene». Un bel modo di volergli bene, affidando ai giornali i suoi sfoghi. E’ lei il motore che ha dato il via ai pettegolezzi, con il suo “ciarpame senza pudore”. Forse la Craxi non se ne rende conto, e forse nemmeno la Lario. Inaffidabili tutte e due, comunque.

      Su Ferrara preferisco non esprimermi, anche se non dice solo sciocchezze.
      Anch’io dico: staremo a vedere.

      Alla prossima.

  10. elisabetta ha detto:

    Marisa – contro – Vincenzo

    Un bel match….

    Diciamo 4 a 4 e….. palla al centro…..

    Mi piacete tutti due…. e tutti due dite cose sensate…. e intelligenti.

    Con ciò si dimostra che la verità non è sempre solo una … dipende sempre da quale lato di veduta la si guarda e con quali criteri la si valuta !!!! 🙂

    eli

    • marisamoles ha detto:

      Cara Elisabetta,

      dicono che il mondo sia bello perché vario. Sai che noia se la pensassimo tutti allo stesso modo!
      L’unico problema è che ognuno vuole avere ragione, ma ciò fa parte delle caratteristiche dell’essere umano.

      Un abbraccio.
      Marisa

  11. vincenzo ha detto:

    Cara Marisa,
    Solo ora ho letto il tuo ultimo commento e mi scuso, ero distolto da altre cose.
    Tu dichiari di essere assolutamente convinta che il comportamento del premier non nuoccia all’immagine dell’Italia, io penso proprio che non sia così e oramai siamo milioni.
    Ma la cosa però che proprio non posso accettare dalla tua risposta è che se qualcuno dice o agisce in modo criticabile la colpa non risieda in questo, ma in chi ne parli.
    In altre parole il tuo paradigma di morale sarebbe il seguente : le colpe non sono di chi parla ma di chi ne parla.

    Non sono d’accordo.
    Vincenzo

  12. marisamoles ha detto:

    @ Vincenzo

    Berlusconi non è l’unico che si comporta in “modo criticabile” (sempre secondo i punti di vista che non sono affatto omologati), ma guarda caso di lui si parla, parla, parla … Hai interpretato male il mio pensiero: le “colpe”, almeno quelle oggetto d’indagine della magistratura, devono essere accertate. Ma il Cavaliere è già processato sui giornali, su certi telegiornali, in certi talk show e chi più ne ha più ne metta. Allora è chiaro che, se la “colpa” non è di chi ne parla, tuttavia ogni iniezia viene ingigantita al di fuori di ogni logica, visto che ci sono problemi seri e gravi da affrontare e forse per quelli l’Italia è messa in ridicolo all’estero.
    Comunque la replica alle mie affermazioni l’ha già fatta frz con il suo ultimo post.

    Buona serata.

  13. fishcanfly ha detto:

    Purtroppo in un Paese in cui , come semplicisticamente si dice, va a p. è normale che la televisione rifletta gli standard dell’attualità. Credo sia un modo di esorcizzare o, comunque, di dissacrare e rendere più ‘familiari’ dei concetti che, vuoi o non vuoi, stanno diventando parte di una cultura decadente. Ricordo tempo fa un articolo di Internazionale con l’immagine di Berlusconi con scritto ‘Il tardo Impero’ o qualcosa del genere con evidente raffronto con la corruzione e il malcostume dell’ultima Roma.
    Non si tratta nè di moralismi, nè di buonismi: parlare di questo genere di argomenti, generalmente, porta la massa alla morbosità, alla lascivia e quant’altro. Purtroppo, e credo sia vero, non tutti hanno gli strumenti per analizzare ed essere critici, ma fortunatamente questo blog e i suoi lettori sono davvero in gamba.
    Un saluto da http://www.vongolemerluzzi.wordpress.com

    Alla prossima!

  14. vincenzo ha detto:

    Caro Fishcanfly,
    Condivido in buona parte il tuo commento e ti ringrazio per l’apprezzamento.

    Vincenzo

  15. ROMANO ha detto:

    LA GAZZETTA DI GOTHAM CITY

    LA MAMMA DI BATMAN AIUTA IL FIGLIO NELLA LOTTA CONTRO IL CRIMINE DENUNCIANDO UN LADRO DI FURGONCINI !!!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...