Le lezioni degli altri !!

Due comportamenti degli altri, su fatti molto dissimili, che però hanno molto in comune tra di loro e che mi hanno fatto riflettere in questi gironi.

Il primo, lo riporta l’Adnkronos: William alle Falkland

Breve separazione poco dopo le nozze per William e Kate. Secondo ‘The Sun’ il Duca di Cambridge – che lavora come pilota di elicottero nelle unità search and rescue della Royal Air Force – verrà inviato a settembre per dieci settimane nelle isole Falkland, missione che gli servirà per passare dal grado di co-pilota a quello di pilota. E Kate non potrà stargli accanto

Domanda: sarebbe mai successo da noi?

Il secondo. Così ha annunciato Barack Obama la cattura e l’uccisione di Osama Bin Laden.

Oggi, sotto la mia direzione, gli Stati Uniti hanno lanciato un’operazione mirata contro il rifugio di Abbottabad in Pakistan. Dopo un conflitto a fuoco hanno ucciso Bin Laden e preso in custodia il suo corpo.
Riocordiamo tutti che queste cose noi le possiamo fare non soltanto in base alla ricchezza e alla potenza ma proprio in virtù di quello che siamo. Una sola Nazione, sotto Dio, indivisibile, con libertà e giustizia per tutti. Grazie e che Dio vi benedica e benedica gli Stati Uniti d’America.

Domanda: La cosa sarebbe stata mai annunciata in questi termini in Italia?

Non aggiungo commenti.

Questa voce è stata pubblicata in Fatti e notixie dall'estero e contrassegnata con , , , . Contrassegna il permalink.

2 risposte a Le lezioni degli altri !!

  1. vincenzo ha detto:

    Purtroppo non dici niente di nuovo! Hai toccato un tasto dolente ….noi siamo latini e generalmente il nostro senso critico è caratterialmente “ipertrofico”.
    Non riusciamo, se non in casi eccezionali e che sono estremamente rari, a vivere le situazioni lasciandoci coinvolgere totalmente, senza riserve: senza se e senza ma.
    In noi alberga quasi sempre quel “diavoletto” di senso critico che pone il singolo individuo in modo gerarchicamente prioritario rispetto agli eventi esterni che vengono aprioristicamente considerati subalterni e visti senza troppi coinvolgimenti.
    La conseguenza di ciò è che un presidente che parlasse usando le parole di Obama, che prego rileggere, verrebbe considerato non come un assoluto credente, un orgoglioso, fiero e responsabile comandante, bensì un esaltato che parla per qualche mira elettorale!
    Caro Frz, ci stiamo rendendo conto che siamo in piena guerra con missioni di combattimento contro una nazione vicina e anzichè vivere questa situazione in modo totale, come imporrebbe la situazione, (se guerra deve essere sia combattuta con tutti i mezzi fino alla conclusione che dovrebbe essere la vittoria) mentre, al contrario, facciamo finta di niente, parliamone il meno possibile e forse tutto si aggiusterà.

    Vincenzo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...