Cresce la febbre del lotto: brutto segno.

Dal Corriere di oggi, a pag 6, leggo:

“La febbre del Lotto.  Il gettito cresce del 45%”

 Per le casse dello stato è «boom» da Lotto: i proventi per lo Stato derivanti da questo gioco, da sempre uno dei più popolari tra gli italiani in cerca di fortuna, sono aumentati nel primo trimestre del 45,4%. In particolare, si legge nel Bollettino delle entrate tributarie del Ministero dell’Economia, le entrate sono arrivate a 1.751 milioni con un aumento, rispetto allo stesso periodo del 2010, di 547 milioni.

Le entrate totali relative ai giochi sono risultate 3.578 milioni (+613 milioni, +20,7%); considerando solo le imposte indirette il gettito delle attività da gioco (lotto, lotterie e delle altre attività di gioco) è di 3.438 milioni (+625 milioni, pari al +22,2%).

Ora, è noto che il lotto e suoi derivati sono tra i giochi più iniqui che esitano sul mercato. C’è troppa sproporzione tra il valore della puntata e il premio in caso di vincita, nel senso che vincite non sono proporzionali alle probabilità di successo, anzi ne sono ben lontane.

La gente lo sa, eppure continua a giocare. E’ un brutto segno. Ci si affida sempre di più alla speranza e sempre di meno alla sostanza.

Altri miei post correlati li trovate qui

Questa voce è stata pubblicata in Lotto, Superenalotto, Win for life, Slot Machies e altri giochi iniqui e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.

6 risposte a Cresce la febbre del lotto: brutto segno.

  1. elisabetta ha detto:

    Sono purtroppo tra una di quelle persone che si affida (con parsimonia però) a questa fortuna…
    Abbiamo avuto già modo di parlarne e riconosco che hai ragione… Le vincite non sono proporzionate alla posta in palio, ma cosa è proporzionato a tutto ciò che paghi?

    Affidarsi alla fortuna che raramente incontri nel tuo passaggio è una cosa folle, certo, anzi sicuramente, ma questa “tassa sui sogni” o “tassa sui pirla”, come ha definito il tuo illustre corregionale Cavour, è pur sempre un modo di evasione da tutti i guai e i problemi che ci rovinano le giornate, e questo sprazzo di cielo sereno che ti concede l’emozione di trovarti miracolosamente probabile vincitore, forse, vale questo “furto” (sempre che non diventi un vizio).

    eli

  2. Quarchedundepegi ha detto:

    Affidarsi al lotto per sopravvivere… non va bene.
    Divertirsi un po’… se se ne ha voglia… niente di male.
    Dimenticarsi che bisognerebbe rimboccarsi le maniche… male.

  3. vincenzo ha detto:

    In effetti è bene distinguere l’irrazionalità che è sorretta dalle ali dei sogni, dalla ragione che molto drasticamente isola in un limbo il “pirla”!
    Però … però …. se qualche euro permette per qualche istante di sognare ad occhi aperti ed abbandonarsi a sogni rosati ….come giustamente dice Elisabetta …. perchè non comprendere questa “chiave” di ingresso che ha un costo molto limitato?
    Anch’io qualche volta mi abbandono e fantastico di vincite e/o quant’altro …. ma lo faccio gratis. L’unica differenza consiste nel fatto che chi paga per sognare ha o,ooo9 probabilità di vincere (parlo delle lotterie in senso lato) io 0 senza decimali.

    🙂 Un saluto a tutti.
    Vincenzo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...