Le chiare, fresche et dolci acque……di Liye e Kununurra.

 

Leggo oggi queste due notizie di fonte Adnkronos:

La prima: “Il 95% dei bambini nati negli ultimi 20 anni è di sesso maschile. Accade in un villaggio della Cina meridionale che si chiama Liye, provincia dello Hunan. Un tasso di natalità che ha cominciato ad attirare l’attenzione dei turisti, mentre scultori del posto hanno eretto una serie di statue – tra cui un enorme fallo – come omaggio agli uomini della città.

A ‘provocare questo effetto’ sarebbe l’acqua di una sorgente, particolarmente alcalina – secondo un esperto del posto – con livelli leggermente superiori di stronzio e selenio. La teoria è che questo possa influenzare la selezione dei cromosomi”

La seconda:  “I bagni in uno dei laghetti formati dalle cascate di Kununurra, nel Nord-ovest dell’Australia, avevano invece permesso a Nicole Kidman di rimanere incinta. A svelare le suggestive proprietà di quella che è stata ribattezzata la fonte della fertilità, era stata la stessa attrice che a 41 anni, nel luglio del 2008, ha avuto la sua prima figlia naturale, Sunday Rose. 

La famosa star, in una intervista a ‘The Australian Women’s Weekly’, aveva raccontato che oltre a lei, altre sei donne del cast del film ‘Australia’, diretto dal regista Baz Luhrmann e girato proprio nell’Outback australiano, si erano ritrovate in dolce attesa”.

Insomma:  «Laudato si’, mi Signore, per sor’acqua, la quale è molto utile et hù mele et pretiosa et casta», cantava San Francesco d’Assisi,  ma queste, soprattutto le seconde, mi sa che troppo caste non fossero e che qualche diavoletto lo nascondessero!

O no?

Via: Adnkronos

Questa voce è stata pubblicata in Fatti e notixie dall'estero, Sorridiamo anche un po', Stuzzichini e curiosità e contrassegnata con , , , . Contrassegna il permalink.

8 risposte a Le chiare, fresche et dolci acque……di Liye e Kununurra.

  1. Quarchedundepegi ha detto:

    Certamente l’acqua non basta!

  2. marisamoles ha detto:

    Per quanto riguarda la Cina, si sa che la politica del controllo delle nascite privilegia i maschi, quindi le donne in attesa di femmine spesso abortiscono. Quindi anche a me sembra che, almeno in questo caso, l’acqua c’entri poco.

    Per quanto riguarda la Kidman e le colleghe, invece, è noto che certe acque combattono la sterilità. Quindi, questo caso potrebbe essere plausibile.

    • frz40 ha detto:

      Magari bastasse un po’ d’acqua. Ma comunque un buon motivo per un viaggetto in Australia 🙂

      • marisamoles ha detto:

        Guarda che la sterilità femminile può essere causata da infezioni o infiammazioni dell’apparato genitale che possono essere combattute con determinate acque termali. Così come le acque termali possono avere anche effetti positivi a livello ormonale, stimolando la funzionalità ovarica. Questa è scienza e non superstizione. Che poi a volte sia anche questione di fortuna o di insospettabili coincidenze è un altro discorso.

      • frz40 ha detto:

        Non ho letto che si trattasse di acque termali, e non vorrei sembrare troppo maligno, ma sarei piuttosto propenso a pensare che “l’insospettabile coincidenza”, per tutte e sette le signore, non sia stata solo l’acqua della fonte. 🙂

        Comunque sia, buon per loro, se è quello che desideravano.

  3. marisamoles ha detto:

    Confermo: quelle delle cascate del Kununurra sono considerate acque termali. Almeno è ciò che ho letto io. Ad ogni modo, anche se solo fossero “insospettabili coincidenze”, una cosa è sicura: quelle cascate ora saranno invase da orde di donne sterili. 🙂

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...