“Rob de mat”: le forze dell’ordine l’una contro l’altre armate.

Dal sito del Giornale di questa mattina: 

Vigilessa ubriaca tampona la finanza e la polizia E poi, a fare i rilievi, arrivano anche i carabinieri

Firenze – Ci sono tutti gli ingredienti per confezionare una barzelletta, ma non c’è proprio niente da ridere. Una vigilessa ubriaca ha tamponato con l’auto uno scooter con a bordo un militare della Guardia di Finanza, e nello scontro è rimasta danneggiata un’auto in sosta della polizia.

È l’incredibile incidente stradale avvenuto ieri sera nella zona di Novoli, a Firenze. Per i rilievi sono stati chiamati i  Carabinieri, in quanto unica forza dell’ordine non coinvolta. La vigilessa era libera dal servizio. Stava guidando la sua auto con un tasso alcolemico quattro volte superiore al consentito, che è di 0,50 g/l. La donna ha tamponato uno scooter, e il finanziere che lo guidava è stato sbalzato su una vettura della polizia. Alla vigilessa è stata ritirata la patente. Il finanziere, anche lui libero dal servizio, è stato portato in ospedale per accertamenti e poi dimesso.

(Questo il LINK)

Che dire? Augurarsi che quel “in quanto unica forza dell’ordine non coinvolta” sia una boutade del giornalista, perché se questa è la fiducia che le forze dell’ordine ripongono in loro stesse, non ci sarebbe veramente proprio niente da ridere.

Aggiornamento

Prego vedere il commento di di “marisamoles“. E’ probabile che lei abbia ragione, nel qual caso questo post ha valore solo come fatto curioso, per strappare un sorriso. Grazie

Questa voce è stata pubblicata in Sorridiamo anche un po', vita quotidina e contrassegnata con , , , , . Contrassegna il permalink.

7 risposte a “Rob de mat”: le forze dell’ordine l’una contro l’altre armate.

  1. marisamoles ha detto:

    Non credo che sia una boutade del giornalista. Credo proprio che la normativa preveda che la stessa forza dell’ordine non possa intervenire se nell’incidente è coinvolto un proprio militare o una propria autovettura. Questo per evitare il “conflitto di interessi” e perché ci sia trasparenza e oggettività nei rilievi. Infatti, anni fa mio papà ha avuto un incidente con una volante e i rilievi sono stati fatti dai Carabinieri che poi hanno testimoniato al processo. Non credo che sia possibile che un poliziotto testimoni per la polizia o un carabiniere testimoni per l’arma. Quindi, non è questione di fiducia ma di trasparenza.

  2. Quarchedundepegi ha detto:

    Sorrido… ma sono anche un po’ sdegnato. Che alla vigilessa abbiano tolto la patente mi sembra il minimo. Mi farebbe piacere sapere quale altra esemplare sanzione è stata inflitta alla vigilessa. Anche fuori servizio non si guida l’auto ubriachi!

  3. quarchedundepegi ha detto:

    Mi sembra il minimo. Un “tutore dell’ordine” che non dà il buon esempio?… che tutore è?

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...