Piccoli gesti, piccoli pensieri: il caffé.

Mia moglie detesta, da sempre, svegliarsi presto la mattina. Io non ho questo problema, al contrario, mi alzo sempre per tempo.

Per il momento le scuole sono ancora chiuse ed è così che, da brava nonna a cottimo, da lunedì scorso lei si è assunta l’onere di andare da mia figlia per prendere le bambine, preparale, dar loro la colazione e portarle qui da noi.

A me spetta il compito svegliarla alle sette, evitandole almeno di dover ascoltare quell’odioso drinn della sveglia.

Questa mattina,  venerdì, le ho anche preparato il caffè, facendoglielo trovare nella caffettiera ancora calda.

Un successo, ma non ditemi bravo, potevo pensarci anche prima.

Piuttosto: se avete un buon caffè da preparare per qualcuno, fatelo. Vi assicuro che ne vale la pena.

Questa voce è stata pubblicata in vita quotidina e contrassegnata con , , , . Contrassegna il permalink.

12 risposte a Piccoli gesti, piccoli pensieri: il caffé.

  1. Lou ha detto:

    E bravo pà! 😉

    • frz40 ha detto:

      ..e brava mà !!! 🙂

      • TANIA ha detto:

        CHE DIRE FRANCO: BRAVI BRAVI QUESTI NONNI MODELLO , UNA COLLABORAZIONE TENERA DA PARTE TUA VERSO TUA MOGLE , TENERA DA PARTE DI TUA MOGLIE VERSO LA FIGLIA ! TENERA TUA FIGLIA CHE VI AFFIDA I BAMBINI !!!!!!!!!!!!!!!! E TENERI I BAMBINI CHE SI AFFIDANO AI NONNI!!!!!!!!!!!!!! BELLISSIMOOOO UNABBRACCIO A TUTTA QUESTA NOBILE FAMIGLIAAAAAA

      • frz40 ha detto:

        Grazie, ma quella tenera, in verità, è solo mia moglie. Gli altri sono tutti “a carico” 🙂

  2. marisamoles ha detto:

    I miei sono sposati da più di 58 anni e mio papà ha sempre portato il caffè a letto a mia mamma. Non solo, siccome mia mamma è sempre stata più “dormigliona” di lui, era mio papà che preparava la colazione a me e a mio fratello quando andavamo a scuola. Ho un bravo papà?

    Sentire il profumo del caffè che arriva in camera e ti sveglia è una cosa meravigliosa. Io, però, non berrei mai il caffè a letto, mi sembrerebbe di essere ammalata. 😦

  3. Drilly ha detto:

    Ma scusa, perchè devi svegliare tua moglie alle sette perchè possa andare a prendere i nipotini e portarli a casa vostra?. Non sarebbe meglio, visto che tu ti alzi pertempo, che fossi tu ad andare a prendere i nipotini e lasciare quindi dormire di più lei? E’ così difficile? Sei che fatica fare un caffè! Per favore, Franco, non mi odiare………………………….

    • frz40 ha detto:

      Mi aspettavo che qualcuna mi facesse questo tipo di domande e non ho alcuna difficoltà a rispondere.

      Certo, potrei benissimo andarci io a prendere le nipotine, e lo avevo anche proposto. Ma le nipotine sono da lasciar riposare ancora un po’, da lavare, pettinare, vestire e dar loro la prima colazione. Tutte cose che, magari un po’ maldestramente potrei fare anch’io, ma che appartengono a quella categoria di cose per le quali quando le donne si mettono in testa di essere le sole capaci di fare, non c’è nulla al mondo che possa convincerle del contrario. E che possiamo farci noi poveri maschietti? Le amiamo anche per questo.

      Il caffè. Davvero nessuna fatica a prepararlo. Solo un suo piccolo piacere nel trovarlo fatto. D’altra parte non ho certo scritto questo post per farmi bello e l’ho anche detto: “potevo pensarci prima”.

      E adesso però una mia domanda a te: tu, a tua volta, sei proprio sicura di fare, nel corso della tua giornata, tutte quelle piccole azioni, quei piccoli gesti che non costano nulla né di tempo,né di fatica, che però regalano un po’ di piacere a qualcuno dei tuoi cari? Se sì, tutto ok, ma se la risposta fosse no, ricordati magari ogni tanto di questo post.

  4. Drilly ha detto:

    Voglo essere sincera: tutto quello che faccio per le mie figlie non è fatica. Qualche volta mi lamento ma solo per essere un po’ consolata e anche qualche volta accudita anche se in effetti non ne ho bisogno. Mi riempie di gioia fare qualche cosa per loro e anche se so che qualche volta se ne approfittano lascio che se ne aproffittino. A volte chiedo di essesre aiutata in cose che so fare benissimo solo per il piacere di vederele intorno a me. Altro discorso è per iil marito dove lo scambio dovrebbe essere totale, almeno sino a quando lui solo non ha avuto bsogno di cure particolari. Lo so di essere stata una “tignosa” terribile (prima) ma ora è diverso, Sono tignosa di natura anche nel bridge. Ciao

    • frz40 ha detto:

      Non volevo scendere nei tuoi casi personali, che non conosco e che tu saprai certamente giudicare a perfezione.

      Mi limito a dire che spesso tutti noi trascuriamo di fare qualcuno di quei piccoli gesti che invece fanno molto piacere a chi ci sta vicino. Io per primo.

      Ed è sbagliato. Sforziamoci di farli, non buttiamo via le occasioni.

      Tutto qui.

  5. quarchedundepegi ha detto:

    Mia moglie non beve caffè! Qualche rara volta lo faccio per mia figlia. Lo apprezza.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...