Ben vengano quelle magliette

D’accordo. Lei poteva evitarsela, lui poteva farne a meno.

Lei è la notissima Nicole Minetti (Pdl) e si è esibita in Via Montenapoleone, a Milano, con un maglietta con su scritto: «Senza t-shirt sono ancora meglio»

Lui è Stefano Zamponi (Idv)  che di ritorno le ha regalato una t-shirt con su scritto «Finché non vedo non credo».

Entrambi siedono sui banchi del Consiglio Regionale lombardo in opposti schieramenti. Entrambi, per questa carica, quando giungeranno all’età prevista, percepiranno un lauto vitalizio. e questo ci fa incazzare da morire.

Molti si sono indignati: io no.

Entrambi avrebbero dovuto tener in maggior considerazione il loro ruolo. Entrambi non hanno più l’età: lei per far la ragazzina maliziosa, lui  per far il maschietto impertinente.

Ma tra di loro è finita con un abbraccio.

Ben vengano allora quelle magliette  se, con un po’ d’ironia, son riuscite a stemperare, almeno per un momento, le tensioni che separano le due fazioni.

Indossiamo anche noi una maglietta.  Chissà che non ci induca ad un abbraccio e magari anche a lavorare insieme per far qualcosa di buono.

Questa voce è stata pubblicata in Fatti e notizie dall'Italia, Politica e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.

18 risposte a Ben vengano quelle magliette

  1. quarchedundepegi ha detto:

    L’importanza del sesso! Se va avanti di questo passo nelle aule dei governi, prima di discutere una legge, faranno l’ammucchiata.
    Si direbbe che prendano molto seriamente il loro “lavoro”.
    Ripeto:”CHE PIANTO!”

  2. quarchedundepegi ha detto:

    Coi tempi che corrono ci vorrebbe un po’ più di serietà. L’italiano è tartassato e preoccupato… e “loro” sorridono sempre.
    Ci sono dei momenti nella vita in cui bisogna veramente darsi da fare… e “loro sorridono!
    Quei “loro” dovrebbero essere denunciati per aver “sperperato” i beni degli italiani; ma “loro” continuano a sorridere.

    • frz40 ha detto:

      Anche con i tempi che corrono le cose si possono fare seriamente in due modi: con la rabbia in corpo e la bava alla bocca, oppure con serenità ed un sorriso sulle labbra. Di solito le seconde vengono meglio.

  3. quarchedundepegi ha detto:

    Ma tu hai perfettamente ragione.
    Col sorriso hanno dimostrato la loro capacità di mettere l’Italia in ginocchio. Quindi ora basta sorridere ma lavorare seriamente per il bene della comunità.

  4. vincenzo ha detto:

    Sarò considerato un “bacchettone” ma io non so di non esserlo.
    Sarebbe ora che chi ricopre una funzione pubblica lo faccia con “dignità ed onore” come recita la formula del giuramento prevista dalla Costituzione italiana per quelle cariche che lo richiedano.
    Purtroppo abbiamo dei bei “campioni” ancora più in alto che malgrado il giuramento fatto danno poi continui esempi ben lontani da quella dignità e quell’onore cui la loro carica dovrebbe comportare!

  5. frz40 ha detto:

    Sarò un inguaribile romantico, ma nel caso particolare credo che quel caldo abbraccio, alla fine, valga molto di più di tanti freddi abiti di circostanza e formalità di maniera.

    Sperare poi nella “dignità e onore” dei politici, in generale, mi sembra un sogno di mezza estate. Mi accontenterei che facessero ANCHE gli interessi del Paese..

  6. vincenzo ha detto:

    Ma si.. una bella ammucchiata alla faccia del Paese scalderà i cuori (i loro) anche in autunno … ma si teme un inverno freddo, anzi freddissimo.
    I nostri inverni non saranno certo temperati da quel caldo abbraccio o dagli accordi di quella massa di sanguisughe. Stai tranquillo che “loro” gli accordi li trovano su tutti i piani … anche quello orizzontale …. noi li guarderemo sempre solo dalle finestre sperando e subendo.

  7. marisamoles ha detto:

    E della mise della Minetti al matrimonio della sorella non mi dici nulla?!?

    Io sulla maglietta scriverei: “sotto ci trovate esattamente ciò che pensate di trovarci”. In fondo, magari di qualche misura in meno, senza segni del chirurgo ma con quelli del tempo (però mi difendo ancora!) due tette ce le ho anch’io. 😉

    • frz40 ha detto:

      Orrendo, poteva davvero evitarselo quello.

      Beh, potresti scriverlo su una bella T-shirt rosa shocking, “Io mi difendo ancora!”, e presentarti a scuola con quella. Sai che successo !!!!!! 🙂

  8. quarchedundepegi ha detto:

    Marisa! Trovo ottima la vostra idea. Perché non farne un business a livello nazionale?.. naturalmente solo per quelle che veramente si difendono.

  9. vincenzo ha detto:

    Caro quarc……..i, Complimenti sinceri! Hai il senso degli affari e non scherzo, anch’io sento odore di business… buona idea da sfruttare.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...