Ma perché ci prendono in giro?

Titola il Corriere (link):“Risparmi fino 1.800 euro a famiglia con il sì alle liberalizzazioni” Ma da dove saltano fuori questi risparmi, che sono calcolati su una famiglia media di 4 persone, abitante in una grande città, con reddito di 80 mila euro l’anno? Risposta:

70 € dalla liberalizzazione delle farmacie. Non dal numero delle licenze, non dalla liberalizzazione della vendita dei farmaci di fascia C, ma dall’obbligo fatto al medico di indicare sulle ricette anche il nome del farmaco generico. Se la possibilità di acquistare il farmaco generico oggi esiste già, che risparmio è? E che c’entra con la liberalizzazione?

250 € dal prezzo della benzina. Per l’eliminazione dei limiti per i self service. E per la possibilità data al gestore (che prò dev’essere proprietario dell’impianto, e sono solo 500 su 25 mila) di comprare la benzina non solo da un produttore come avviene oggi ma da più fornitori, provando a spuntare un prezzo migliore.  Basta rifletterci su un attimo per capire che è una balla.

400 € dal costo di un avvocato, per l’abolizione delle tariffe minime e dall’obbligo di sottoporre un preventivo. Quanti avvocati avete contattato negli ultimi 10 anni, con tariffa a vostro carico? Io nessuno.

350 € dalla libertà d’orario dei negozi che innescherebbe una battaglia di prezzi per farsi concorrenza. Ci credete?

150 € per l’obbligo fatto alle banche di sottoporvi due preventivi fatti da assicurazioni diverse, quando dovete contrarre un mutuo e vi viene richiesta un’assicurazione sulla vita. Domanda: saranno così diversi i preventivi? E quanti mutui avete contratto negli ultimi 10 anni?

50 euro dalla possibilità di avere il conto corrente base che deve garantire una serie di servizi minimi gratuiti. Questa possibilità esiste già.

350 € dall’assicurazione RC auto perché l’obbligo di installare a bordo la scatola nera ridurrebbe il numero dei sinistri fasulli e il loro costo e quindi favorirebbe una riduzione delle tariffe. Ve le vedete le Compagnie che vi fanno uno sconto sulla polizza?

48 € dal costo dei taxi. Quanti taxi avete preso lo scorso anno? E quando ne avrete bisogno, tra quelli in fila vi metterete a contrattare?

150 € dalle bollette per effetto del nuovo metodo di calcolo deciso ogni tre mesi dall’Autorità dell’energia. Ci credete, visto, tra l’altro, che la importiamo?

Adesso fate un po’ il conto voi.

Con questo non sono contrario alle liberalizzazioni, tutt’altro. Solo che non mi piace essere preso per i fondell.

Questa voce è stata pubblicata in Disinformazone e faziosità, Governo tecnico e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.

8 risposte a Ma perché ci prendono in giro?

  1. Quarchedundepegi ha detto:

    Forse ci vuole anche un po’ di fumo… non basta l’arrosto!

  2. elisabetta ha detto:

    Sui vari metodi per poter equilibrare le nostre finanze escogitate dal nuovo Governo Monti ho sentito parlare di tagli, ma di veri e propri tagli non mi pare ce ne siano stati…. si sono toccate e ritoccate le pensioni e i tempi di competenza , ci sono state nuove tassazioni su immobili, servizi e carburante, adesso si rilancia la proposta delle liberazioni professionali, commerciali e bancarie (alle quali naturalmente ogni categoria si ribella, del resto nessuno è disposto ad accettare ciò che tocca il proprio personale interesse)…
    Con ciò, comprendo che il problema è vasto e difficile e anche questo Governo (sia pur tecnico) non ha la bacchetta magica per fare prodigi e nemmeno l’aureola per fare miracoli.
    Ma… mi chiedo e, chiedo a Monti, a quando le mani nelle tasche dei politici?????
    eli

    • frz40 ha detto:

      Devo dirti che sono piuttosto critico su queste liberalizzazioni e credo che, nonostante lo strombazzamento dei maggiori quotidiani, non vedo proprio né da dove possa saltar fuori tutto quel risparmio per le famiglie. Mi è chiarissima, per contro, la stangata fiscale che dobbiamo subire. Non mi è per nulla chiaro nemmeno da dove salterebbe fuori quell’aumento del PIL e tutta quella liberalizzazione della concorrenza che determinerebbe l’espansione dell’economia.
      Capisco che nessuno abbia la bacchetta magica, ma per certo, quella bacchetta nessuno la usa, almeno per ora, per toccare i politici.

  3. sergio ha detto:

    mi ricorda tale Silvio che appena 4 mesi fa diceva che tutto andava benissimo, ristoranti e aerei pieni ecc. ecc..
    ha fatto scuola

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...