“Stay hungry, stay foolish”, ma soprattutto fallo costar poco.

Pur apprezzando molto il lavoro fatto da Steve Jobs, alla Apple, mi ero fortemente opposto  (link), un anno fa, al processo della sua beatificazione, messo in atto coi peana di certa stampa di sinistra.

Pare darmi ragione questo articolo del New York Times “In China, Human Costs Are Built Into an iPad” (link), riportato in italiano da Dagospia (link) che denuncia le disumane condizioni di lavoro della Foxconn, la fabbrica cinese  dove si produco gli iPad e gli iPhone nella quale gli operai, spesso minorenni, sono schiavizzati, lavorano sette giorni su sette, ci sono incidenti, e il tasso di suicidi è il più alto del mondo.

Non c’è dubbio che Steve Jobs sia stato un ottimo imprenditore, oltre che un ottimo comunicatore, ma i beati e i santi sono proprio un’altra cosa.

Questa voce è stata pubblicata in 07 Personaggi, Politica e contrassegnata con , , , , , . Contrassegna il permalink.

Una risposta a “Stay hungry, stay foolish”, ma soprattutto fallo costar poco.

  1. icittadiniprimaditutto ha detto:

    Reblogged this on i cittadini prima di tutto.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...