Coppie Gay – Manuale di conversazione.

Dei gay ne parliamo tutti dopo la sentenza della Corte di Cassazione che, pur rigettando il ricorso presentato da una coppia di coniugi gay sposati in Olanda, che chiedevano di avere il loro matrimonio riconosciuto in Italia, ha sancito il loro diritto a un «trattamento omogeneo a quello assicurato dalla legge alla coppia coniugata».

Ma come ne parliamo? Forse ci può aiutare l’ironia del Manuale di Conversazione di Andrea Ballarini, sottotitolo “Come fare bella figura in salotto senza necessariamente sapere quello che si dice“, pubblicato qualche settimana fa da “Il Foglio“. (Questo il link)

I  GAY

– Cominciare un discorso premettendo di non avere nulla contro i gay. Evitare. Se qualcuno lo fa, replicare di non avere nulla contro gli etero. (Vedi seguente)

– Quello che uno fa nella camera da letto sono affari suoi. Annuire.

– Sono sempre di più. Chiosare che non è vero, è che oggi se ne parla.

– Si vestono meglio. 

– Si lavano di più.

– I più belli sono sempre gay. 

– Ricordare che la trasmissione in cui Giovanardi ha paragonato due donne che si baciano in pubblico a un uomo che fa pipì per strada si intitola “Non ci sono più le mezze stagioni”. 

– Se qualcuno dice che nella moda, nel cinema, nell’arte sono tutti gay, dolersi che non siano note le statistiche relative alla siderurgia, al marketing e al commercio ortofrutticolo. 

– Argomenti pro o contro l’omosessualità desunti dal comportamento del moscerino della frutta o altre forme di vita invertebrata: evitare comunque.

– Osservare che gay significa anche allegro, vivace. 

– Nello spettacolo i gay sono quasi sempre rappresentati come nel Vizietto. Stigmatizzarlo.

– Se in un libro o in un film si mette in scena un personaggio gay si rischia lo stereotipo. Se non lo si fa per paura delle polemiche, l’autocensura. Se lo si fa e si è gay, l’autoreferenzialità. Concluderne che è un bel problema.

– Parlare solo di identità di genere, meglio ancora di gender: progressista, evoluto e democratico.

– Dire che qualunque divo di Hollywood è gay. Specialmente se si accompagna sempre a donne bellissime. 

– South Park scherza su tutto, gay compresi, e non succede niente. Approfittarne per concionare contro il politically correct.

– In un momento di stanca della serata dire che “Luca era gay” di Povia non era più brutta di “Fiumi di parole” dei Jalisse. Andarsene prima della rissa.

Massì, sorridiamoci su.

 

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Problemi sociali, Sorridiamo anche un po' e contrassegnata con , , , . Contrassegna il permalink.

Una risposta a Coppie Gay – Manuale di conversazione.

  1. icittadiniprimaditutto ha detto:

    Reblogged this on i cittadini prima di tutto.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...