1° Maggio: Festa dello Sciopero e del Boicottaggio.

La notizia:

Quest’anno, per la prima volta, i negozi resteranno (ma siamo sicuri che resteranno? n.d.r.) aperti il 25 Aprile e il Primo maggio per effetto della liberalizzazione del settore del commercio, introdotta dal governo Monti a gennaio. Ma il sindacato confederale non ci sta e ha indetto una serie di scioperi unitari per impedire che le saracinesche vengano alzate. Cgil, Cisl e Uil cercano alleati tra i consumatori invitando al boicottaggio dei consumi in quei giorni. (fonte: TGCom24)

Che dire? A me pare che questi non abbiano ancora capito niente. Non hanno capito che, se si vuol che l’economia dia un minimo segno di ripresa, bisogna lavorare di più e meglio per rendere disponibili prodotti e servizi al minor costo e tempo possibili.

E trasformano la Festa del Lavoro, in Festa dello Sciopero e del Boicottaggio.

Da non credere.

E poi pensiamo che nuovi investitori possano essere attratti da questo nostro Paese. Togliamocelo dalla testa.

E, allora? Tutti al Concerto. E vai con le canzonette !!!

Questa voce è stata pubblicata in In Italia questo e altro, Politica, vita quotidina e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.

3 risposte a 1° Maggio: Festa dello Sciopero e del Boicottaggio.

  1. icittadiniprimaditutto ha detto:

    Reblogged this on i cittadini prima di tutto.

    • TANIETTA ha detto:

      SAI COSA MI DISPIACE TANTISSIMO PENSARE ALLE NUOVE GENERAZIONI, I RAGAZZI DI 20 ANNI ECCTE NON AVRANNO PIU’ NULLA, NE ARIA PULITA , NE LAVORO, NE AFFETTI, UN MONDO TUTTO DA RIFARE, INCOMINCIANDO DALL’ETA’ PREISTORICA !!!!!!!!!!!!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...