[Libri]”Bianca come il latte, rossa come il sangue” di Alessandro D’Avenia

Ho pubblicato a parte (questo è il link) una nuova pagina con l’elenco dei libri da me letti ultimamente.

Quattro sono a cinque stelle. Di tre vi ho parlato in precedenza (Esche vive, Io & Marley (per chi ama i cani) e I nostri giorni proibiti). Il quarto, in ordine di tempo, è stato questo “Bianca come il latte, rossa come il sangue” di Alessandro D’Avenia (2010, Mondadori).

Splendido, da non perdere!

“E’ la storia di Leo – dice la scheda del libro – un sedicenne come tanti: ama le chiacchiere con gli amici, il calcetto, le scorribande in motorino e vive in perfetta simbiosi con il suo iPod. Le ore passate a scuola sono uno strazio, i professori “una specie protetta che speri si estingua definitivamente”. Così, quando arriva un nuovo supplente di storia e filosofia, lui si prepara ad accoglierlo con cinismo e palline inzuppate di saliva. Ma questo giovane insegnante è diverso: una luce gli brilla negli occhi quando spiega, quando sprona gli studenti a vivere intensamente, a cercare il proprio sogno. Leo sente in sé la forza di un leone, ma c’è un nemico che lo atterrisce: il bianco. Il bianco è l’assenza, tutto ciò che nella sua vita riguarda la privazione e la perdita è bianco. Il rosso invece è il colore dell’amore, della passione, del sangue; rosso è il colore dei capelli di Beatrice. Perché un sogno Leo ce l’ha e si chiama Beatrice, anche se lei ancora non lo sa. Leo ha anche una realtà, più vicina, e, come tutte le presenze vicine, più difficile da vedere: Silvia è la sua realtà affidabile e serena. Quando scopre che Beatrice è ammalata e che la malattia ha a che fare con quel bianco che tanto lo spaventa, Leo dovrà scavare a fondo dentro di sé, sanguinare e rinascere, per capire che i sogni non possono morire e trovare il coraggio di credere in qualcosa di più grande […]”

“E’  – recensisce l’IBS – scritta con un cuore semplice e una penna delicata, questa storia di adolescenti ricchi e per bene. è scritta da un professore di liceo che ha messo in ogni riga non solo i sentimenti, ma anche molte citazioni, immagini e rimandi che brillano di saggezza. [..] L’adolescenza è molto di più di un’età, è un vento ineffabile e folle che ci scompiglia la vita”.

Dal blog dell’autore, potete ricavare ulteriori informazioni. Complimenti a lui.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Le 5 stelline, Libri letti e contrassegnata con , , , . Contrassegna il permalink.

8 risposte a [Libri]”Bianca come il latte, rossa come il sangue” di Alessandro D’Avenia

  1. l'amara ha detto:

    bellissimo! una spremuta di cuore!

  2. marisamoles ha detto:

    Alessandro è uno dei pochi scrittori della nuova generazione che si salva. Non ho letto “Bianca …” ma “Cose che nessuno sa” mi è piaciuto molto. Così come apprezzo sempre moltissimo gli articoli che scrive per varie testate e pubblica sul suo blog.

    Mi par di capire che hai apprezzato maggiormente il primo romanzo: sbaglio?

    • frz40 ha detto:

      Lo stile è quello, la capacità narrativa è la stessa. Cose che nessuno sa è un opera un po’ più matura, ma mi pare che cada un po’ nelle ultime pagine dove D’Avenia si dilunga, a mio avviso, un po’ troppo in un finale scontato. Bianca come la neve è acqua fresca di ruscello per tutto il libro. Entrambi da non perdere, anche se Bianca, effettivamente, mi ha toccato di più.

  3. icittadiniprimaditutto ha detto:

    Reblogged this on i cittadini prima di tutto.

  4. Pingback: Frz40's Blog

  5. Pingback: Per inserire due libri | Frz40's Blog

  6. luna ha detto:

    Lettura sicuramente piacevole e gradita. Se ti va vieni a leggere il mio ultimo post e dimmi che ne pensi!
    Luna

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...