[Libri] “Le ho mai raccontato del vento del nord” di Daniel Glattauer (e “L’ombra del vento” di Carlos Ruiz Zafón)

Due libri entrambi piuttosto interessanti, seppur tra loro molto diversi, oggi alla sbarra del mio gradimento:

 “L’ombra del vento” di  Carlos Ruiz Zafón  (2006, Mondadori)

Il giovane Daniel è accompagnato dal padre al Cimitero dei libri dimenticati. La sua scelta ricade su “L’Ombra del Vento”, di Julian Carax. Ne viene rapito e non riesce a capire perché l’autore sia tutt’ora rimasto pressoché sconosciuto. Inizia così a raccogliere informazioni sullo scrittore che riporteranno alla luce storie di famiglie distrutte, amori fatali, infanzie difficili, incondizionate amicizia, lealtà assoluta e follia omicida. La ricerca durerà un decennio e accompagnerà Daniel in una serie di eventi e circostanze simili a quelli della vita di Carax. Lo scenario è quello della decadente Barcellona, da inizio a metà novecento. I personaggi sono ben caratterizzati: su tutti, oltra a Daniel e Juliàn Carax, le donne, Penélope, Bea e Nuria, un fantastico Fermin, l’odioso Fumero.Il romanzo, che non è un thriller, ma ne ha tutte le caratteristiche, ha avuto grandi consensi ed è avvincente. A mio giudizio, tuttavia,  si avvia un po’ troppo a lentamente ed è un po’ macchinoso nelle spiegazioni. Mio gradimento  ***/****.

“Le ho mai raccontato del vento del nord”  di Daniel Glattauer (2010, Feltrinelli)

Càpita per caso che lei, Emma Rothner invii per errore a uno sconosciuto, Leo, una mail destinata ad altro indirizzo. Nasce di qui, tra i due, uno scambio di corrispondenza, via internet, che li porterà poco a poco ad un rapporto virtuale sempre più intenso e travolgente. Sfocerà questo rapporto virtuale in un rapporto reale? Non ve lo dico. Ma la corrispondenza tra i due è maliziosa,  magica e sempre più coinvolgente. E’ impossibile non immedesimarsi nelle loro parti e non farsi trascinare dall’ansia  che può provocare una mail tanto attesa e sempre più desiderata. Emmi è deliziosa,  molto femminile, spiritosa con i i suoi giochetti e le sue trappole amorose e, infine, con la sua gelosia. Leo è raffinato, divertente e intrigante. La lettura è piacevolissima, non impegnativa ma non mancano i temi sui quali riflettere. Da non perdere. Per me quattro stelle abbondanti, forse anche cinque ****/*****.

(Qui, nella pagina Libri letti, le altre mie recenti letture)

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Le 5 stelline, Libri letti e contrassegnata con , , , , . Contrassegna il permalink.

9 risposte a [Libri] “Le ho mai raccontato del vento del nord” di Daniel Glattauer (e “L’ombra del vento” di Carlos Ruiz Zafón)

  1. elisabetta ha detto:

    Leggerò il primo che hai proposto: devo farmi la scorta in vista delle vacanze.

    Il secondo l’ho letto e anch’io e l’ho trovato molto carino, attuale, divertente e coinvolgente con finale scontato.…

    Internet è una fonte inesauribile di conoscenze virtuali e credo che tutti coloro che navigano, chi più e chi meno abbiano avuto esperienze simili.

    Dirò anch’io a chi non lo avesse letto di seguire il tuo consiglio.

    Mi associo per il voto che hai dato.

    eli

  2. icittadiniprimaditutto ha detto:

    Reblogged this on i cittadini prima di tutto.

  3. Di Zafon ho letto anche Marina e Il principe della nebbia ma L’ombra del vento resta sicuramente il mio preferito.

  4. Pingback: Libri: Lisbeth Salander di Stieg Larson. Unica !!! | Frz40's Blog

  5. Pingback: Libri: due gialli in toscanaccio e un’onda galeotta | Frz40's Blog

  6. Pingback: [Libri] “Per sempre tuo” e “In città zero gradi” di Daniel Glattauer – Feltrinelli (2012) | Frz40's Blog

  7. Pingback: Per inserire due libri | Frz40's Blog

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...