[Libri] “Il cacciatore di aquiloni” di Khaled Hosseini , “Il vecchio e il mare” di Hemingway, e “Non si direbbe che sei napoletano” di Alessandro Siani

Dopo il bagno di lacrime di Mille splendidi soli, e grazie ai vostri suggerimenti, mi son lasciato prendere anche dalla lettura dell’altro e precedente romanzo di Khaled Hosseini,  Il cacciatore di aquiloni. Prima però, lo confesso, mi son dovuto ritemprare con un classico, Il vecchio e il mare di Hemingway,  e rilassare con la simpatia di Alessandro Siani nel suo Non si direbbe che sei napoletano.

Eccovi qualche commento su tutti e tre.

Il cacciatore di aquiloni di Khaled Hosseini – 2004, Piemme

E’ la storia di Amir, figlio di un commerciante afghano e del suo servo Hassan. I due ragazzini, benché di diversa etnia, pashtun il primo, hazara il secondo, crescono e giocano insieme, fino al giorno in cui Amir assiste senza intervenire ad una violenza perpetrata da tre coetanei ai danni di Hassan, che si era avventurato in un vicoletto di Kabul per recuperare un aquilone da dare ad Amir.

Col padre Baba, a causa delle vicende afghane, si trasferirà a Fremont, in America, dove sposerà Soraya ed avrà successo come scrittore, ma non riuscirà a fuggire il senso di colpa per quella antica codardia.

Gliene offrirà l’opportunità il vecchio Rahim Khan, amico del padre e antico confidente di Amir che gli rivelerà una vecchia storia che lo indurrà ad affrontare le colpe del passato in un Afghanistan molto diverso da come lo ricordava, in balia della violenza dei talebani.

Un romanzo che ci mostra come in fondo le nostre fragilità non ci abbandonano mai e come solo un atto di grande amore possa aiutarci a diventare persone migliori. Bello, interessante, commovente ma, a differenza di Mille splendidi soli, un po’ troppo forzato in alcuni passaggi e quindi, meno coinvolgente.

Mio gradimento ****.

Il vecchio e il mare, di Ernest Hemingway – 2000, Mondadori, 18° edizione.

E’ la storia di un vecchio pescatore, Santiago, nella disperata lotta per la vita a caccia a un enorme pesce, un marlin di oltre cinque metri, al largo del Mar dei Caraibi. Combatterà su una vecchia barca,  quasi letteralmente a mani nude, contro la forza del marlin e la ferocia degli squali, assaporando la gioia della vittoria e la maledizione della sconfitta.

E’ uno dei più noti classici della letteratura americana, che avevo letto in gioventù e ho ritrovato dopo tanti anni. Bello, ma francamente a me è parso un po’ sopravvalutato e un po’ noioso.

Mio gradimento ***.

Non si direbbe che sei napoletano di Alessandro Siani – 2011, Mondadori

1. “Noi napoletani siamo vittime di pregiudizi: i napoletani fanno tardi, sono scansafatiche, non sono affidabili… La verità sapete qual è? Se uno lavora troppo, i colleghi lo definiscono lecchino. Se lavora poco, è “il solito del Sud che non vuole fare niente”. Ma allora: ch’avimma fa’?!”

2. Prendiamo il mare, ad esempio, che a Napoli, come in tutte le città costiere del mondo, è un elemento fondamentale per lo sviluppo turistico. E prendiamo come esempio i tanti disastri marini causati dalle petroliere. Sono andato in pescheria e ho visto esposti tre tipi di cozze.«Che bello!» ho detto. «Ci sono tre tipi di cozze? Da coltivazione, da scoglio e selvatiche?» «No» mi ha risposto il pescivendolo. «Piombo, senza piombo e diesel!»

Sono due dei tanti simpatici e arguti passaggi del libro. Non male, nel suo genere.

Mio gradimento ***.

—-

(Questo il mio precedente post e questa la pagina dei libri letti recentemente)

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Libri letti e contrassegnata con , , , , , . Contrassegna il permalink.

7 risposte a [Libri] “Il cacciatore di aquiloni” di Khaled Hosseini , “Il vecchio e il mare” di Hemingway, e “Non si direbbe che sei napoletano” di Alessandro Siani

  1. quarchedundepegi ha detto:

    Ho letto solo il “Cacciatore di aquiloni” e ho cominciato a leggere “Mille splendidi soli”.
    Il primo è veramente bello e lo consiglierei a chiunque.

  2. icittadiniprimaditutto ha detto:

    Reblogged this on i cittadini prima di tutto.

  3. Pingback: Libri: in quattro alla sbarra del mio molto personale gradimento | Frz40's Blog

  4. Pingback: [Libri] “E l’eco rispose” di Khaled Hosseini – Piemme (2013) | Frz40's Blog

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...