Peccato di presunzione

Abbiamo incontrato due volte la Spagna nel corso di questi Europei: la prima con tanta umiltà, la seconda con tanta presunzione. Di modulo di gioco e di formazione. La stanchezza ha fatto il resto. Nella  prima ci era andata anche un po’ di culo e non era proprio il caso di esaltarci, come molti avevano fatto, per quel  1-1 stiracchiato. Nella seconda abbiamo sbagliato proprio tutto e il 4-0 ci umilia.

 

Ma la Spagna è una gran bella squadra, due gradini sopra di noi. Titola l’edizione sportiva del Guardian: La miglior squadra di tutti i tempi. C’è del vero. Onore a loro.

E se adesso ci resta l’amaro in bocca, non dimentichiamoci che ben pochi si aspettavano che  arrivassimo in finale. Pochi pensavano che avremmo battuto l’Inghilterra e la Germania, anche sul piano del gioco.

Non capisco gli eccessivi entusiasmi, disapprovo totalmente l’eccessiva delusione e gli episodi di teppismo che, a Milano e Roma, l’hanno accompagnata. A Roma il lancio di fumogeni e petardi contro il maxischermo al Circo Massimo ha costretto l’organizzazione a spegnere l’impianto prima della fine della partita.

Un sassolino dalla scarpa, infine, me lo devo pur togliere: Mario Monti. Mi scusi professore, ma vedo poca coerenza in uno che prima dichiara che bisogna sospendere il calcio per tre anni e poi, per l’occasione, si mette in mostra in tribuna. Che poi, con quell’inno di Mameli  a bocca chiusa, non è stata nemmeno una bella mostra.

Chiudo: Balotelli lo preferisco così. Ha tanto ancora da imparare; quelle lacrime gli serviranno più che i muscoli alla Hulk.

Questa voce è stata pubblicata in Calcio e contrassegnata con , , , . Contrassegna il permalink.

9 risposte a Peccato di presunzione

  1. icittadiniprimaditutto ha detto:

    Reblogged this on i cittadini prima di tutto.

  2. quarchedundepegi ha detto:

    Avevo notato anch’io la bocca chiusa del Monti.
    L’Italia non ha perso la partita. Ha dimenticato di guardare in faccia la realtà.
    Questo europeo dimostra che l'”industria” del calcio va a gonfie vele nel sud dell’Europa.

  3. marisamoles ha detto:

    Non ci crederai (e forse nemmeno il nostro amico Quarch!) ma sono d’accordo con te , parola per parola. 😉

  4. quarchedundepegi ha detto:

    Teneroni! Quando l’amore è cieco (non ceco altrimenti si finisce a Praga)!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...