Che bello prendersela con i poveracci.

La notizia (ANSA):

“Vende poesie per strada, poeta multato”

“A Venezia, vigili urbani gli contestano l’occupazione abusiva di suolo pubblico”

Rischia una sanzione dai 50 ai 60 euro il poeta Antonio Melis, che qualche giorno fa, su un tavolino pieghevole posto in un campo a Venezia, vendeva le proprie poesie arrotolate in singoli foglietti. “Non viene contestata la vendita – spiega il direttore generale del Comune di Venezia Marco Agostini – ma l’occupazione di suolo pubblico: se fosse vendita ci sarebbero 5000 e passa euro da pagare, perché si tratterebbe di commercio abusivo, mentre l’occupazione di un metro quadro, a occhio, sarà sui 50 o 60 euro”.

Per Agostini “é da notare che, se i vigili non procedessero, rischierebbero la contestazione di omissione di atti d’ufficio”.

Poesie e tavolino erano stati temporaneamente sequestrati. ..(segue qui)

Che dire? Che male avrà mai fatto. Sempre i poveracci ci vanno di mezzo, ma addirittura sequestrargli il “corpo del reato” mi sembra veramente troppo.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Fatti e notizie dall'Italia, In Italia questo e altro, vita quotidina e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.

9 risposte a Che bello prendersela con i poveracci.

  1. icittadiniprimaditutto ha detto:

    Reblogged this on i cittadini prima di tutto.

  2. Ifigenia ha detto:

    Quello che mi piace è come l’Italia incentivi la libera iniziativa. Un popolo che crescerà, grazie alla possibilità data ai cittadini di esprimere liberamente la propria creatività.

  3. quarchedundepegi ha detto:

    Forse a Venezia, a causa dell’acqua, il suolo pubblico è più prezioso!

  4. TANIETTA ha detto:

    PERO’ GLI STRANIERI CHE VENDONO BORSE FIRMATE X STRADA , NON LI MULTANO?’ PERCHE?

  5. Monique ha detto:

    I soliti paradossi all’italiana e il solito criterio dei due pesi e due misure: ci sarebbero ben altri da perseguire prima del poeta….
    Come diceva qualcuno, il passo dal sublime al ridicolo è breve!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...