Amici 2013 – Il secondo serale

Amici 2013

 

Francamente non capisco perché Amici 2013 rinunci alla diretta: forse riducono un po’ i tempi morti, ma leggere un romanzo conoscendo il nome dell’assassino, e bazzicando un po’ su internet non lo può evitare, non è proprio il massimo del pathos.

E così, conoscendo in anticipo i nomi dei due eliminati (Antony e Costanzo), mi son guardato la puntata non tanto per sapere chi, quanto per conoscere come. E il come è stato alquanto discutibile e mi è saputo tanto di quel bel “fammo a mezzo” tanto caro ai romani: prima un bianco poi un blu, o viceversa. Non si spiegano altrimenti certi voti come, ad esempio, quello della Ferilli e di Ponte quando hanno preferito Pasquale ad una strepitosa Verdiana nella penultima prova. “Ho visto un corrispettivo di Nicolò” (ma dove?) – ha detto la prima – e “Verdiana fantastica, Pasquale ha dato il massimo (se basta dare il massimo……!), premio lui” – ha detto il secondo. Ma, evidentemente, bisognava evitare di dare un punto ai blu, dopo la penosa esibizione di Emanuele (che pur amo molto) in I am on fire nella prova dei tre punti segreti (più che “on fire”, sembrava al patibolo).

Già, la Ferilli! Sempre più gobba, goffa ed impacciata su quelle poltrona: altro che “chi so fa’ il sofà”….

Che si faccia anche un po’ a mezzo, peraltro è anche giusto, ma che Maria tenga così spudoratamente le parti di una Emma tutta piezz e core ma poco più, con la lacrimuccia facile e la gonna sempre più corta sulle coscione inguardabili, non lo trovo giusto. Tanto più che a questo già ci pensa Gabry Ponte.

Ieri sera a far vincere i bianchi ci sé messo, però, anche Miguel Bosè con la trovata finale della comparata di canto che ci ha proposto un sempre più triste Edwin (ragazzo, datti una mossa: hai vent’anni) e un irriverente (“chi di spada ferisce..”)  Moreno che cantante non è. Ma non lo sa il buon Miguel che a crear le vittime c’è solo da rimetterci?

Raffinata per altro la sua esibizione (ma perché in play back?) in Se tu non torni , contro una sempre più popolana e strillante Emma nel un suo “Amami”.

Dei ragazzi che non ho nominato, brava Lorella (e woow, che f…), bravissimo Nicolò, così-così Angela, bene Greta e Ylenia.

Degli ospiti che dire? Brava la Littizzetto, un po’ datata la Mannoia, ottimi i Modà, inconsistente, oltre che perennemente imbronciato, Micheal Douglas come tutti gli inutili (e costosi) mostri sacri internazionali di Amici.

Mi son perso Don Ciotti perché ancora impegnato a discutere una mano di bridge, di quelle che sembrano fatte apposta per far litigare, ma mi è piaciuto quel che ha detto rivolgendosi ai ragazzi: “Vi confesso che sono molto emozionato perché siete belli da vedere (…). Vi auguro di essere persone curiose, informate, non vivete di sentito dire, di un sapere di seconda mano e soprattutto non chiudetevi nei vostri recinti. Tenete sempre spalancate le finestre del cuore e della mente. Coraggio, trasformiamo i nostri no, dei no necessari come no alla mafia, no alla corruzione, no all’illegalità, no alla violenza, no alla povertà, (….) in ‘Noi’, perché il cambiamento ha bisogno di ciascuno di noi. L’augurio che vi faccio è: innamoratevi della vita.

Alla prossima.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in "Amici" e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.

6 risposte a Amici 2013 – Il secondo serale

  1. lella ha detto:

    Non seguo Amici, ne ho sempre avuto un certo distacco…un pò tutte le trasmissioni di questo tipo mi lasciano perplessa…
    Serena domenica…splende il sole finalmente!
    un abbraccio
    lella

    • frz40 ha detto:

      Pensa che, a parte gli avvenimenti sportivi, è l’unica trasmissione che seguo e, ormai, da anni. Con questo capisco che non a tutri possa piacere.

      Ricambio il Buona Domenica, finalmente col sole, e l’abbraccio.

      Frz

  2. marisamoles ha detto:

    Questa volta mi son persa io l’ospite iniziale ma ho visto don Ciotti nel video della puntata sul web e mi è piaciuto molto. Ho notato, in particolare, la commozione di Ylenia e lo sguardo quasi insofferente di Greta. Proprio su questa don Ciotti, uscendo di scena, ha posato la sua mano per una carezza. Un bel gesto.

    Quanto alla gara, concordo su tutto. Sulla comparata Edwin vs Moreno sono rimasta senza parole. E’ vero ciò che dici su Edwin che sembra triste, oltre che mezzo addormentato, ma mi chiedo: la comparata non dovrebbe basarsi sull’esecuzione dello stesso pezzo da parte dei due concorrenti? Moreno, però, ha fatto una performance diversa e sempre uguale alle sue che a me non sono mai piaciute e ora proprio non le sopporto. Non capisco, poi, il discorso di Gabry Ponte (ma non gli hanno insegnato che non ci si siede incrociando le gambe sotto il sedere?) che l’ha premiato, pur ammettendo che Moreno non è un cantante. Ma, scusa, non si trattava di una gara di canto? Un ballerino classico non deve forse anche misurarsi sul moderno? E il povero Matteo Macchioni, cantante lirico, non doveva forse misurarsi anche nel pop? E perché mai Moreno, che cantante non è e già questo mi lascia perplessa sulla sua ammissione alla gara, non può cantare? Ricordo che anni fa ogni concorrente, indipendentemente dalla sua specialità, doveva misurarsi in tutte quelle comprese nella gara (canto, ballo e recitazione). Ora, invece, bisogna premiare il talento in relazione alla persona e non alla specialità .Mah.

    Pensa che anche a me è piaciuta la Littizzetto, mi ha fatto ridere. Evidentemente è la presenza di Fazio che me la rende antipatica.
    I Modà strepitosi, Kekko ha saputo valorizzare le doti non eccelse di Greta. Douglas sonnecchiava ma è stato un po’ meglio di Ford, dai. 🙂

    Buona domenica, con il sole finalmente. Ora me ne prendo un po’ sul terrazzo.

    • frz40 ha detto:

      Sempre puntuale nelle tue osservazioni e concordo sul loro contenuto.

      La trovata di Moreno non era da premiare, ma è stato uno sbaglio metterlo in lampante difficoltà. Le vittime hanno sempre la meglio, se poi riescono a fare qualcosa di buono diventano eroi.

      Nel complesso, comunque, mi sembra che si voglia troppo coccolare Emma.

      • marisamoles ha detto:

        Sì, credo anch’io che Emma sia la cocca di Maria e proprio per questo poteva scegliere qualcun altro al posto di Bosè che è un po’ troppo polemico e vuol fare il saputello. Però è lodevole il fatto che Emma si astenga dalle faccine (quanto meno non l’inquadrano) e abbia nei confronti del bel Miguel un timore quasi reverenziale.
        Certo che, poveretta, le sue cosce proprio non si possono guardare. Almeno quando era in gara erano nascoste dalla tuta e in primo piano stavano sempre le sue tette. Ricordi? 🙂

        La Ferilli: da goffa a gobba va già meglio. Senza contare quella penna che sembra non sappia mai dove mettere. La scorsa settimana se l’è perfino messa tra naso e bocca a mo’ di baffi. Ma si può?
        L’unico che si salva è Argentero, un gran signore, quasi fuori luogo.
        Moreno è arrogante, supponente, tronfio, fa quasi rimpiangere Marco Carta che almeno s’incazzava e piagnucolava dietro le quinte, facendosi anche andar via quel po’ di voce che gli rimaneva.

        Sull’abolizione della diretta, non saprei dire il motivo ma penso sia una questione di costi. Forse la registrazione è più economica, boh. Però io davvero faccio finta che sia in diretta, non vado a sbirciare sul web. E devo dire che per il momento non mi addormento, forse perché non ci sono lungaggini, mancando la giuria di esperti.

        Il sole l’ho preso, alla fine. Giornata stupenda. Ieri sono uscita di casa per andare a scuola che era pieno inverno, quando sono rientrata pareva estate. Mah.

      • frz40 ha detto:

        Concordo su Argentero e mi pare che sia l’unico ad esprimere giudizi quasi sempre equilibrati.

        L’edizione di quest’anno è migliore di quella dell’anno scorso, ma non credo che sia merito della non diretta. Innanzi tutto i prof stanno zitti ed è già un bel passo avanti. Poi i ragazzi sono usati per le loro capacità, hanno più spazio e mi sembrano mediamente migliori, anche se non vedo grandi eccellenze.

        La pubblicità, infine, prende meno spazio. Almeno un lato positivo la crisi ce l’ha. 🙂

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...