“L’amore è un difetto meraviglioso” di Graem Simmon – Longanesi (2013)

Simsion_L'amore è un difetto meraviglioso_HD

Ricordate il personaggio interpretato da Carlo Verdone nel secondo episodio del film Bianco, rosso e verdone del 1981? Impersonava la figura di un avvocato romano, Furio Zòccano, preciso e pignolo oltre ogni ragionevole limite, tutta una pianificazione, incapace di captare i sentimenti e le esigenze altrui, che opprimeva la giovane moglie Magda (Irina Sanpiter), i due figli e ogni altro interlocutore, con ogni sorta di pedanti quanto inopportune spiegazioni, precisazioni e puntualizzazioni.

Questo un dialogo del film:
Furio: Pronto, parlo col servizio percorribilità strade? Ah buongiorno, senta io sono un socio ACI numero di tessera 917655 barra UT come Udine Torino; la disturbavo per avere qualche delucidazione dato che mi devo recare a Roma a votare. Senta ho sentito dal bollettino dei naviganti che è in arrivo un’area depressionaria di 982 millibar, e questo purtroppo mi è anche confermato da un fastidiosissimo mal di testa che sopraggiunge ogniqualvolta c’è un brusco calo di pressione; d’altro canto, caro amico, questo è il prezzo che dobbiamo pagare noi meteoropatici. Senta, io le domandavo questo, secondo lei, partendo fra circa… 3 minuti e mantenendo una velocità di crociera di circa 80/85 chilometri orari… secondo lei faccio in tempo a lasciarmi la perturbazione alle spalle diciamo nei pressi di Parma? Operatore ACI: Ma va a cagher! [Riattacca] Furio: Pronto, pronto? ACI, pronto? Che strano, dev’essere caduta la linea…

Così è, e molto di più ancora, Don Tillman, trentanove anni, professore di genetica presso l’Università di Melbourne, principale personaggio e voce narrante di questo spassoso “L’amore è un difetto meraviglioso”, opera d’esordio dell’australiano Graem Simmon. Don racconta:

Ho una posizione ben retribuita, seguo un’alimentazione strutturata e regolare, ho molta cura del mio fisico. Nel regno animale, non avrei alcuna difficoltà a trovare una compagna e a riprodurmi.
Perciò, il motivo per cui sono ancora scapolo mi è oscuro.
Tuttavia ho fatto una scoperta incredibile: statisticamente, gli uomini sposati sono in media più felici… e vivono più a lungo!
Per questo ho dato vita a un progetto: il Progetto Moglie.
Ho elaborato un algoritmo perfetto che mi consentirà di escludere le candidate inadatte – le fumatrici, le ritardatarie, le schizzinose, quelle troppo attente al loro aspetto… e tutte quelle che non rispondono agli altri criteri che ho incluso nelle sedici pagine del mio questionario.

Basterà a Don, l’uomo perfetto, un questionario perfetto, per consentirgli di trovare la moglie perfetta? Lo scopriremo, ma per intanto Don incontrerà Rosie, bella, ma fumatrice e femminista: la più inadatta tra le candidate del suo Progetto Moglie. Ma Rosie sarà anche intelligente, dolce e tenera e ci si chiederà se l’amore potrà davvero cambiare anche un uomo come Don. Lo sapremo solo nel finale, che, tra l’altro, ci regalerà anche qualche altra sorpresa.

“L’amore è un difetto meraviglioso” è un romanzo d’esordio che è già un caso internazionale. Tra attimi di puro divertimento, scintillante ironia e commozione, vi farà scoprire una voce indimenticabile – quella di Don Tillman – ma soprattutto vi regalerà uno sguardo diverso sul mondo, come soltanto i grandi romanzi sanno fare.


Edito in patria nel Febbraio di quest’anno, il romanzo ha veduto i diritti di traduzione in 35 Paesi e pur essendo solo da pochi giorni sugli scaffali delle nostre librerie, ha già scalato le classifiche settimanali dei libri più venduti, meritandosi pienamente, a mio avviso, questo successo.

Mio gradimento ****

Memo:
I links del mio blog per i libri letti:
– I precedenti commenti
– La tabella di riepilogo.
– Le cinque stelline

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Libri letti e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.

4 risposte a “L’amore è un difetto meraviglioso” di Graem Simmon – Longanesi (2013)

  1. Monique ha detto:

    Eh…eh…questo ce l’ho in lista, mi faceva sorridere questo prof che ricorda alcune mie caratteristiche: la genetica è sempre stata la mia passione all’università e, soprattutto, sono una terribile perfezionista!!

  2. Lou ha detto:

    Molto simpatico, lui é un personaggio incredibile e anche lei é una tosta. Mio gradimento ****

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...