Impressionante

Leggo da Il Post.it (link):

L’Economist ha pubblicato un grafico che mostra le variazioni del reddito pro capite – la quantità di PIL (prodotto interno lordo) mediamente posseduta dai cittadini di un determinato stato: un indicatore usato spesso per misurare il benessere della popolazione di un paese – dal 1999 al 2014, cioè dal debutto dell’euro sui mercati finanziari a oggi. Il grafico comprende alcuni paesi che fanno parte dell’eurozona, altri che non ne fanno parte ma che sono nell’Unione Europea, altri extra-europei. Il reddito pro capite è cresciuto ovunque, nonostante la crisi economica e le recessioni, meno che in Italia. I dati sono del Fondo Monetario Internazionale.

Impressionante.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Economia, Politica e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.

4 risposte a Impressionante

  1. unmateamargo ha detto:

    OK, vediamo di capire come accidenti fanno sti calcoli perchè posso dire per constatazione pesonale che il dato spagnolo mi pare giusto un tantinello sbagliato (47 milioni di abitanti di cui 4 milioni e 700 disoccupati e la maggior parte di chi lavora ha uno stipendio di circa 1000 € ), ci ho vissuto, lo so bene e credimi se/ quando leggeranno sta tabella il commento come minimo sarà un bel “¡ya me gustaria! (mi piacerebbe)… se non diranno di peggio e conoscendoli lo faranno eccome).
    E che dire poi della Grecia? Un paese riscatzi no, riscattatissimo, dove la gente non sa più dove sbattere la testa, ma dando retta all’Economist stanno meglio di noi!
    Sarà, ma ne dubito fortemente.
    Per concludere: ancora una volta grazie alla statistica abbiamo dei risultati super falsati (si potrà dire in italiano?) che faremmo meglio a ignorare o, nella migliore delle ipotesi da prendere con molle ben lunghe.

    • frz40 ha detto:

      Cercherò di capire come hanno fatto i calcoli, ti faccio solo presente che si tratta del tasso di crescita di un rapporto (quello tra PIL e numero di abitanti) che può anche essere fuorviante, tanto più che, come osservi, i valori di questo rapporto sono molto inferiori per la Grecia (16.000 Euro per abitante) e anche della Spagna (22.500) rispetto a quello italiano (26.000).

  2. sergio ha detto:

    con i politici che abbiamo da decenni è impressionante come sentire il tuono dopo il lampo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...