Donne aiuto! E’ tempo di mondiali.


 

“Ci siamo, ragazze. Che vi piaccia o no, è tempo di mondiali di calcio”.

Inizia così questo simpatico articolo di Antonella Braccaro, per il Corriere di oggi. Ve lo propongo:

“Le verità del calcio: anche gli uomini fingono”

“Abbiamo davanti a noi un mese intero durante il quale sfruttare il vantaggio di non avere uomini tra i piedi oppure quello di averne molti, tutti insieme e mediamente poco interessati a noi. Nel caso decideste di essere della «partita» e giocarvela sportivamente, ecco alcune regole del gioco che non potete ignorare per non apparire del tutto fuori posto. Il campo: se non siete Donatella Scarnati, magari ignorate che la porta è larga 7,32 metri e alta 2,44 .

Buffon è alto 1,88. Pensateci quando davanti a un rigore vi verrà di esclamare: «Gli sarebbe bastato allungarsi un po’ a destra». Neanche fosse l’uomo di gomma dei Fantastici 4. Il pallone: non si prende con le mani se non per la rimessa in campo. Lo so che vi pare impossibile: io ho sempre giocato a basket correndo per il campo abbracciata al pallone, ignorando si trattasse di rugby. Niente mani, allora, se non vi chiamate Maradona… Il numero dei giocatori: undici, compreso il portiere. A parte i tre ruoli inconfutabili, difensore, centrocampista e attaccante, è sconsigliato addentrarsi. Se non siete in grado di distinguere un terzino fluidificante da un mediano di spinta, limitate i commenti ai calzini di Balotelli .

La durata della gara: sempre troppo, è chiaro. Noi in 90 minuti si fa tinta, manicure e pedicure. Se non reggete i supplementari, preparate uno spuntino, vi ringrazieranno, ma non servitelo ai rigori, se non volete rischiare la vita .

Falli e scorrettezze: anche gli uomini fingono, quando possono. E piagnucolano. Sommamente se possono ricavarne un calcio di punizione. Non sempre a noi riesce. Fuorigioco:non lo capiremo mai. È contro la nostra natura pensare che non si possa comodamente aspettare accanto al portiere avversario che il pallone ci arrivi a tiro di piede, per tirarlo dentro senza fatica. Eppure il meccanismo è semplice: per arrivarci, pensate a quante volte vi è capitato di rimanere sole oltre la «linea» mentre qualcuno si era già ritirato nella sua «metà campo». Basta un attimo per trovarsi fuorigioco.. .”

Beh, preparatevi e, per ora godeteveli. Buon weekend.


Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Calcio, Sorridiamo anche un po' e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.

8 risposte a Donne aiuto! E’ tempo di mondiali.

  1. unmateamargo ha detto:

    Immagino, sperando di non sbagliarmi, che l’articolo sia ironico perchè se così non fosse mi verrebbe da piangere.

  2. Lou ha detto:

    Che simpatico questo articolo! 🙂

  3. mariella1953 ha detto:

    Ciao
    Che dire? A parte l’articolo spassosissimo a me il calcio piace! Certo i mondiali non mi prendono come il campionato ma pregusto i prepartita e le notti mondiali anche se in diretta,vista l’ora ,riuscirò a seguire poche partite….e tu? Seguirai questi mondiali?
    Buon pomeriggio

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...