[Libri] “Giallo ciliegia” di Gabriella Genisi – Sonzogno (2011)

“Giallo ciliegia” è la seconda improbabile avventura dell’altrettanto improbabile Commissaria di Polizia, Lolita Lobosco, Lolì per gli amici, il simpaticissimo personaggio ideato da Gabriella Genisi già protagonista de “La circonferenza delle arance” del quale avevo parlato in questo post.

Qui la nostra bella Lolì s’è lasciata con Stefano e in ufficio non le mancano le punzecchiature:

Da quando è cosa risaputa che sto di nuovo sola, e ad ogni mia sfuriata nei corridoi è tutto un fiorire di battutine a doppio senso, del tipo che «Lolita sta di nuovo nervosa perché qualcosa gli è venuto a mancare, e sappiamo tutti che cosa» oppure «…con la quinta che si ritrova, i fianchi a chitarra, i capelli lunghi, e gli occhi ardenti, tenere una femmina così, sola sola, è un peccato brutt’assai. E se ha bisogno di qualcuno disponibile per una suonata di una mezz’ora buona, un volontario tra i presenti lo troviamo eccome.»

D’altra parte la vita con Stefano si era subito dimostrata impossibile:

Colpa sua colpa mia, non lo so dire, fatto sta che dopo quattro giorni di convivenza io già non lo sopportavo più. Gli è che dopo quattro anni e passa di zitellaggine si diventa come gatte inselvatichite e un uomo che si aggira per casa da un giorno all’altro non è facile da tollerare. Lui poi grazieaddio ce la metteva tutta per essere insopportabile e per fare cose assurde .

Per esempio? Be’, cose del tipo avere i piedi più freddi dei miei, lavarsi e vestirsi di tutto punto prima ancora di fare colazione, lasciare il tappino del dentifricio sul lavandino, fare la pipì in piedi e non seduto, con tutto quello che ne consegue. Arrivava perfino a perdere i calzini. Mi riferisco cioè a quel fenomeno ai limiti del paranormale, noto ai più, che consiste nel mettere i calzini ben appaiati in lavatrice per poi a lavaggio finito ritrovarne uno soltanto. Vabbè, magari di questo Stefano non aveva colpa, però l’ingenuo si spingeva addirittura ad aprire i quotidiani prima di me, e a rivolgermi la parola prima ancora di far passare una mezz’ora buona dal caffè .

E allora? Sarà questa nuova avventura a farle ritrovare l’amore e a condurci per mano in quella Bari vecchia dove Sabino Lavermicocca, un bel giovane pescatore con il vizio delle fujtine amorose, è scomparso nel nulla. Lo stanno cercando da due mesi la madre, Gesuina, e la sorella, Ninnetta, e verrà a galla una storia di amori, amanti, corna, figli illegittimi e grosse eredità che sarebbero gli ingredienti giusti per un giallo classico .

Tuttavia non è così: qui siamo in Italia, in pieno meridione, e l’indagine non è nulla più che il pretesto per descriverci in modo simpatico, anche un po’ caricaturale quei luoghi e quelle genti.

Lolì è simpatica, carnale, generosa, erotica, scaramantica, intelligente, una classica figura mediterranea e le descrizioni dei luoghi e costumi sono accattivanti:

Scendo i tre gradini che portano al sottano. Quelle abitazioni cioè, tipiche di certi quartieri del Sud, poste al livello, o poco più sotto, della strada.La stanza è piccolissima, ma così in ordine e pulita che si potrebbe mangiare per terra. Su una parete corre una larga mensola di marmo grigio, con i barattoli delle conserve tutti allineati. Melanzane, carciofini, pomodori spaccati e peperoni a cornetto. C’è anche qualche vasetto di marmellata, di quelli con il fazzoletto a quadretti messo sopra.

Duecento pagine e poco più, come per “La circonferenza delle arance” , che per la verità avevo un po’ preferito, forse per la novità, che scorrono veloci e ci fanno passare qualche ora lontani dai crucci della via quotidiana.

Mio gradimento ***/****

-.-

Memo: nella categoria Libri :
– I miei precedenti commenti
– La tabella di riepilogo.
– Le mie cinque stelline

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Libri letti e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.

2 risposte a [Libri] “Giallo ciliegia” di Gabriella Genisi – Sonzogno (2011)

  1. Pingback: [Libri] “Uva Noir” e “Gioco pericoloso” di Gabriella Genisi – Sonzogno (2012 e 2014) | Frz40's Blog

  2. Pingback: “Spaghetti all’assassina” di Gabriella Genisi – Sonzogno (2015) | Frz40's Blog

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...