[Libri] “Camilla nella nebbia” di Giuseppe Pederiali – Garzanti (2003)


Siamo a Modena. Una giovane donna, “vestita con l’uniforme del mestiere, tacchi alti, calze scure, gonna poco sotto l’inguine, tee-shirt aderente e piccola borsa a tracolla” viene trovata assassinata, legata ad un albero nella zona della Bruciata, la “Las Vegas del sesso”, un’ampia area priva di abitazioni civili attigua alla via Emilia, poco distante dall’ingresso dell’autostrada del Sole.

Contrariamente alle apparenze, non si tratta di una prostituta, ma di una giovane di 26 anni, Donata Zoboli, dell’alta borghesia modenese, in procinto di sposarsi.

Sarà la prima vittima di un serial killer al quale darà la caccia Camilla Cagliostri, un avvenente ispettore di polizia in gonnella (e che gonnella, visto che non disdegna le avventurette da una botta e via!), creato da Giuseppe Pederiali (Finale Emilia, 16 luglio 1937 – Milano, 3 marzo2013) per una serie di quattro thriller pubblicati da Garzanti tra il 2003 e il 2010: Camilla nella nebbia è il primo al quale hanno fatto seguito Camilla e i vizi apparenti, Camilla e il Grande FratelloCamilla e il Rubacuori.

E’ un bel giallo con tanta aria di casa nostra. Lo caratterizzano:

  • un gruppo di ragazze dell’alta borghesia modenese, amiche ai tempi del liceo, del quale faceva parte la vittima e nell’ambito del quale pare che si debbano ricercare assassino e movente;
  • un bel tenebroso Marco Lombardi, il classico uomo che non deve chiedere mai (nemmeno a Camilla). Quarant’anni, bello, affascinante con Ferrari incorporata, tanti quattrini, qualche vizietto di troppo e una moglie ricca, Claudia, alla quale far le corna e dalla quale riceverne in abbondanza.
  • L’opulenza della Modena bene, con le sue auto di lusso, i circoli e i ristoranti esclusivi, le sue griffes, le ville gentilizie, ma anche con le sue debolezze, i provincialismi e le sue miserie.

Non posso, per ovvi motivi, dilungarmi sulla trama; ma posso aggiungere che il thriller nasconde un giallo nel giallo al qual Camilla saprà trovare adeguata, ancorché off limits, soluzione.

A mente fredda non tutto è credibile, ma a caldo la lettura è avvincente e le trecento pagine scorrono via veloci.

Mio gradimento **** (e la promessa di ritornare su questo autore, emiliano puro sangue, che non conoscevo – ahimè, quanti! – e che invece mi ha affascinato con una prosa semplice e accattivante. Qui, su Wikipedia, il suo profilo).

-.-

Memo: nella categoria Libri :

– I miei precedenti post
– La tabella di riepilogo.
– Le mie cinque stelline

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Libri letti e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.

4 risposte a [Libri] “Camilla nella nebbia” di Giuseppe Pederiali – Garzanti (2003)

  1. mariella1953 ha detto:

    Ciao
    Bellissimi tutti e quattro! Li hai già letti tutti ? Se no dimmi…

  2. Pingback: [Libri] “Camilla e i vizi apparenti” di Giuseppe Pederiali – Garzanti (2004) – 250 pagine. | Frz40's Blog

  3. Pingback: [Libri] “Camilla e il rubacuori” di Giuseppe Pederiali – Garzanti (2010) 313 pag. | Frz40's Blog

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...