[Libri] “Omicidio senza colpa” di Gianni Simoni – (TEA 2015)

Omicidio senza colpa

Il commissario Lucchesi è il protagonista della serie che si affianca a quella dei Casi Petri e Miceli, entrambe frutto della fantasia di Gianni Simoni (un ex magistrato ora in pensione, noto per aver condotto quale giudice istruttore alcune delicate indagini in materia di criminalità organizzata, di eversione nera e di terrorismo).

Luigi Lucchesi è un personaggio particolare: figlio di padre italiano e madre eritrea è il primo commissario di colore della nostra letteratura gialla. Solitario, scontroso, ha un problema cardiaco per il quale è stato già operato. Nonostante questo si sottopone a ritmi di lavoro forzati, non dorme quasi mai, mangia quando capita, si consola bevendo e fumando contro i pareri dei medici e non riesce ad avere una vita sentimentale stabile.

“Omicidio senza colpa” lo vede impegnato su due fronti: il caso si un vecchio professore da tempo in pensione, vedovo e solo, trovato impiccato nel salotto di casa sua e quello di un ragazzino malconcio, con l’aria impaurita, lo sguardo sfuggente e lividi sulle braccia, appoggiato al muro di un palazzo del centro di Milano mentre chiede l’elemosina con un cappellino appoggiato a terra.

Due casi diversi, ma accomunati dal fatto che entrambe le vittime, un vecchio e un bambino, sono esseri soli, privi di ogni affetto, deboli e, per questo, vulnerabili.

Lo aiutano nello svolgimento delle indagini, e il loro contributo sarà determinante, la gelosissima ma devota ispettrice Lucia Anticoli, con la quale Lucchesi intrattiene una relazione, e una ex fiamma, l’ispettrice Claudia Gregori.

“Omicidio senza colpa” è il quinto e più recente episodio della serie del commissario Lucchesi e, purtroppo, non ho letto alcuno dei precedenti. Questo verosimilmente condiziona il mio giudizio sulla caratterizzazione dei personaggi che non mi sembra sufficientemente approfondita, ma anche la conclusione dei due casi, soprattutto quella del bambino, non mi sembra sufficientemente realistica.

Il mio gradimento per questo libro a sé stante, dunque, si ferma alle prime tre stelline, ma la lettura delle 241 pagine è stata scorrevole e piacevole e mi riprometto di ritornare su qualche precedente episodio.

Dello stesso autore in edizione TEA:

  • I casi di Petri e Miceli
    Un mattino d’ottobre
    Commissario domani ucciderò Labruna
    Lo specchio del barbiere
    La morte al cancello
    Pesca con la mosca
    Il ferro da stiro
    Chiuso per lutto
    Troppo tardi per la verità
  • Le indagini del commissario Lucchesi
    Piazza San Sepolcro
    Il filosofo di via del Bollo
    Sezione Omicidi
    Contro ogni evidenza
    Omicidio senza colpa

-.-

Memo: nella categoria Libri :

– I miei precedenti post
– La tabella di riepilogo.
– Le mie cinque stelline

Questa voce è stata pubblicata in Libri letti e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.

3 risposte a [Libri] “Omicidio senza colpa” di Gianni Simoni – (TEA 2015)

  1. mariella1953 ha detto:

    Ciao
    Non è il migliore della serie! Molto bello il primo

  2. Pingback: [Libri] “Piazza San Sepolcro” (TEA 2012) e “Il filosofo di Via del Bollo” (TEA 2013) di Gianni Simoni | Frz40's Blog

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...