[Libri] “Piazza San Sepolcro” (TEA 2012) e “Il filosofo di Via del Bollo” (TEA 2013) di Gianni Simoni

Ero rimasto un po’ deluso da “Omicidio senza colpa”, l’ultimo dei cinque romanzi della serie Commissario Lucchesi di Gianni  Simoni , ma mi ero ripromesso di ritornare su qualche precedente episodio; a convincermi ci ha pensato Mariella, che ringrazio, che mi ha invitato a leggere “Piazza San Sepolcro”,  il primo della serie.

E, poiché agli inviti delle amiche non si può mai dire di no, così ho fatto. Ma non solo: mi son lasciato attrarre anche dal secondo “Il filosofo di Via del Bollo” e, dato che una ciliegie tira l’altra, probabilmente leggerò anche i due  rimanenti che completano la cinquina.

Non una serie straordinaria, ma certamente una serie stuzzichina.

Si può dire che è un po’ stereotipato il personaggio del bel poliziotto di mezza età, burbero e scontroso, arrabbiato col mondo e in lotta con sé stesso, anche se il fatto di essere di colore, in Italia, fa una certa sorpresa, che le donne, tutte irresistibilmente attratte dalla sua bellezza e dai suoi attributi, appaiono un po’ troppo zoccole, anche quando hanno un cuore grande così, che certe scene d’amore sono sin troppo esplicite, che non abbondano i colpi di scena, che è indisponente l’intonazione al politicamente corretto di sinistra, ma la tecnica narrativa è ottima, fatta di capitoli brevi, la scrittura è lineare, i dialoghi sono ben articolati credibili ed il mix che ne vien fuori, tra trama gialla e vicende amorose che toccano il  protagonista,  è  particolarmente accattivante. E se si legge la serie dal primo libro della serie i personaggi appaiono ben caratterizzati.

Piazza San Sepolcro

“Piazza San Sepolcro”. (maggio 2012 – 238 pagine)

Dopo un alterco con il commissario Lo Bue (nome non certo scelto a caso), l’ispettore Lucchesi  viene trasferito alla Sezione furti e rapine del commissariato di Piazza San Sepolcro. Qui due saranno i filoni d’indagine che lo vedranno interessato: il furto di due preziose tele a casa di un’elegante vedova, la contessa Urbinati, con la quale nasce fin da subito un tenero legame, e una  storia di stupri seriali di un maniaco che attende nell’oscurità le sue vittime armato di un coltello per poi violentarle e abbandonarle alla loro disperazione.

Mio gradimento ***/****, mezza stellina in meno perché ho trovato indisponente e non del tutto giustificato il richiamo a vicende politiche del momento del nostro Paese..

Il filosofo di Via del Bollo

“Il filosofo di Via del Bollo” (gennaio 2013 – 277 pagine)

Uscendo dalla Questura di piazza San Sepolcro, Lucchesi si ferma ad osservare un tale che, all’angolo di via del Bollo, dispensa saggezza a quei passanti che hanno tempo per fermarsi ad ascoltare un vecchio un filosofo. E’ un tale che finisce con l’essere coinvolto ingiustamente in una vicenda di furti d’arte, preziose incisioni di maestri del ‘500 tedesco, che sfoceranno in due delitti orrendi. Ritroviamo la contessa Urbinati ma il cuore dell’ispettore Lucchesi batte per  una collega, Carolina  Marchesi, con la quale si sviluppa una tenera, ma drammatica storia d’amore.

I toni di questo libro sono più delicati e, nel finale, anche commoventi. Carina la figura della figlia, Alice.

Mio gradimento ****.

La serie: Piazza San Sepolcro, Il filosofo di via del Bollo, Sezione Omicidi,  Contro ogni evidenza, Omicidio senza colpa.

-.-

Memo: nella categoria Libri :

– I miei precedenti post
– La tabella di riepilogo.
– Le mie cinque stelline

Questa voce è stata pubblicata in Libri letti e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.

4 risposte a [Libri] “Piazza San Sepolcro” (TEA 2012) e “Il filosofo di Via del Bollo” (TEA 2013) di Gianni Simoni

  1. mariella1953 ha detto:

    Con Simoni si passano momenti piacevoli!
    Le due serie,pur diverse tra loro,sono tutte e due accattivanti!
    Hai trovato quel romanzo di cui ti dicevo nel rispondere al tuo commento?
    Buona domenica con nuvole!

  2. Elena ha detto:

    Ultimamente scrivo poco ma leggo molto…ed è sempre un piacere leggere il tuo blog! Buona serata

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...