[Libri] “Sezione omicidi” e “Contro ogni evidenza” di Gianni Simoni, TEA (2013-2014)

E con questi due li ho letti tutti. Parlo della serie “Commissario Lucchesi”, di Gianni Simoni, gialli dedicati alle traversie esistenziali del suo protagonista principale, il problematico commissario Andrea Lucchesi, italiano di colore.

Ho già accennato nel post precedente alle caratteristiche generali della serie che si ritrovano anche in questi due romanzi. Mi limito quindi a riportare l’indicazione delle trame, con le mie considerazioni di gradimento.

sezione omicidi

“Sezione omicidi”  –  (Giugno 2013 – 269 pagine)

La presentazione:

Per Andrea Lucchesi incomincia una nuova vita: da ispettore della Sezione Furti e Rapine è stato promosso a commissario della Sezione Omicidi. Ma insieme con la promozione arrivano i guai, le responsabilità e soprattutto i rospi difficili da digerire. Senza contare che alla Omicidi si trova a scontrarsi ogni giorno con un’umanità spesso mediocre e violenta oltre l’immaginabile: tre casi di omicidio, tre donne uccise con ferocia e determinazione, tre vittime a cui rendere giustizia. Ma anche la vita privata non gli riserva belle sorprese: la figlia adolescente, sua unica vera ragione di vita, sembra sfuggirgli di mano; i fantasmi del passato, carichi di dolore e colpe, non lo abbandonano mai; e le donne del presente sono per lui universi incomprensibili e pericolosi, dai quali fuggire. Come sempre ad Andrea Lucchesi restano solitudine, rabbia, paura… Ma ancora una volta c’è una donna al suo fianco, che, nonostante il pessimo carattere che lo contraddistingue, lo ama abbastanza da volerlo salvare da se stesso: la bella e brava ispettrice Lucia Anticoli, compagna d’indagini insostituibile, ma anche presenza silenziosa e indispensabile nei giorni bui che lo attendono.

Per me, in breve:

Contro:

  • Un po’ troppo voyeuristiche, per questo genere di romanzi, le descrizioni dei tre casi di omicidio,
  • un finale un po’ così, così, del caso principale, quello della donna sulla quarantina, seno rifatto, rossa naturale che viene ritrovata nuda distesa supina su un plaid di cachemire nelle vicinanze del parco Solari di Milano, senza documenti e senza alcuna traccia degli abiti che indossava.

Pro:

  • Trama semplice, ma intrigante;
  • Ottimi i dialoghi,
  • Credibili e ben caratterizzate la figure della figlia, Alice, della fedele ispettrice Lucia Antinoli, e della l’anziana (vent’anni più di lui), ma ancora avvenente neuropsichiatra Marion Kenneth.

Mio gradimento ***/****

Contro ogni evidenza

“Contro ogni evidenza”  (Marzo 2014, 218 pagine)

Milano. Una mattina, in un affollato ufficio postale del centro, entrano due uomini armati di pistola e a volto coperto: doveva essere una banale rapina, ma ci scappa il morto. Il commissariato competente, quello di piazza San Sepolcro, chiama la Omicidi, che manda il suo elemento migliore, il commissario Andrea Lucchesi. Ma a questi è sufficiente porre qualche domanda ai testimoni per fiutare odore di marcio: quella della rapina, secondo lui, è stata solo una copertura, per nascondere un vero e proprio assassinio. Così, contro ogni evidenza, decide di intraprendere un’indagine per omicidio premeditato. Un’indagine ostacolata però dai colleghi, desiderosi di chiudere in fretta un caso che altrimenti sarebbe troppo facile, dai testimoni, che in troppi hanno motivo di mentire, e dallo stesso Lucchesi che, col suo carattere impossibile e il suo pericoloso attaccamento all’alcol, ancora una volta riesce a finire in pasto alla Disciplinare. Sarà la bravissima ispettrice Lucia Anticoli a portare avanti il caso in sua vece, e a salvarlo da se stesso…

Per me, in breve:

Contro:

  • Troppo insistito il ricorso al bereda parte di Lucchesi
  • Conclusione affrettata del caso Magnocavallo, poco convincente, ancorché marginale.
  • Sgradevole, gratuita e poco pertinente l’annotazione finale riguardante la ex moglie, Adele.

Pro:

  • Breve, semplice ma trama ben strutturata
  • Scrittura diretta, immediata, senza fronzoli

Mio gradimento ***/****

La serie: Piazza San Sepolcro, Il filosofo di via del Bollo, Sezione Omicidi,  Contro ogni evidenza, Omicidio senza colpa.

-.-

Memo: nella categoria Libri :

– I miei precedenti post
– La tabella di riepilogo.
– Le mie cinque stelline

Questa voce è stata pubblicata in Libri letti e contrassegnata con , , , . Contrassegna il permalink.

2 risposte a [Libri] “Sezione omicidi” e “Contro ogni evidenza” di Gianni Simoni, TEA (2013-2014)

  1. mariella1953 ha detto:

    Ciao
    Condivido i giudizi
    Ho travato una scrittrice ,Letizia Triches,che scrive gialli fantastici!!li ho cartacei ma forse uno me lo avevano mandato pure in eBook ,domattina controllo e nel caso invio
    Sono due della serie Giuliano Neri,da leggere!!
    Buona domenica ☀️☀️☀️☀️☀️Oggi sole e caldo per la cronometro sulla ciclabile di Sanremo,bella giornata con il giro !

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...