[Libri] “La crêuza degli ulivi – Le donne di Bacci Pagano” di Bruno Morchio – Fratelli Frilli, 2005, 320 p.

la-creuza-degli-ulivi-f-frilli

Semplicemente irritante.

Non so perché sono capitato su questo libro e su questo autore ma non c’ è stato un minimo feeling e, anzi, al  contrario mi sono spesso innervosito. Credo che sia un fatto del tutto personale, anche perché si tratta di un autore affermato che ha pubblicato diversi romanzi e su questo, in particolare, ho letto giudizi anche molto positivi.

Ma tant’è.

Parlo de “La crêuza* degli ulivi” di Bruno Morchio pubblicato per la prima volta nel 2005, dopo altri due noir con lo stesso protagonista, l’investigatore privato Bacci Pagano.  Il personaggio creato da Morchio è un investigatore privato genovese, ironico e disilluso, amante della musica di Mozart, del buon vino e della buona tavola oltre che delle donne (fra le quali Mara, la sua compagna psicologa, che lo definisce “analfabeta dei sentimenti”, giudizio che Bacci ripete sovente a se stesso). Viaggia su una Vespa amaranto e non porta le mutande; secondo il suo autore sta sempre dalla parte dei perdenti perché figlio di un operaio genoano e comunista (Wikipedia)

Siamo in una Genova  soffocata  dalla maccacia,  il tempo caldo umido e afoso provocato dallo scirocco,  nell’agosto 2001, un mese dopo i fatti del G8 (che, peraltro non c’entrano se  non marginalmente con la vicenda narrata, ma che l’autore si sente in dovere di ricordare dedicando il libro a Aldo Tarascio il poliziotto sindacalista incolpato e poi assolto dall’ accusa di abuso d’ ufficio e lesioni nel corso di quei fatti – Il Corriere)

La trama: Bacci Pagano è rimasto da solo in città. Mara, la sua fidanzata, è partita per le isole dell’Egeo e Zainab, la colf nubiana, è in vacanza ad Assuan con il figlio. Il nostro detective senza mutande ritrova Valeria, una vecchia conoscenza, quando a Sant’Ilario, sulle alture di Nervi, una giovane amica di Mara viene trovata morta, affogata nella vasca da bagno della sua casa nella creuza degli ulivi. Bacci è stato appena assoldato dalla moglie del cardiochirurgo Eugenio Amidei, un discusso . personaggio, coinvolto in passato in loschi affari di corruzione e malasanità,  amante della ragazza assassinata

Intrigante; ma perché mi sono irritato? Troppa politica, troppe citazioni letterarie, troppo Mozart e De André, molta retorica, tanti luoghi comuni e spicciola filosofia populista, poco ritmo e, infine, un linguaggio spesso gratuitamente volgare.

Il tutto con un finale scontato, abbastanza banale e privo di colpi di scena.

Sorry, mio personale gradimento * (solo una stellina).

*Da Wikipedia: “La crêuza è un termine ligure spesso italianizzato in crosa che indica il tipico viottolo stretto o mulattiera che fende, spesso verticalmente, le colline del Genovesato e di tutta la Liguria”.

Bruno Morchio (6 agosto 1954) è nato e vive a Genova dove si è laureato in lettere moderne nel 1979 e lavora come psicologo e psicoterapeuta.

Romanzi

  • Bacci Pagano. Una storia da carruggi, Genova, Fratelli Frilli, 2004.
  • Maccaia, Genova, Fratelli Frilli Editori, 2004.
  • La crêuza degli ulivi – Le donne di Bacci Pagano, Genova, Fratelli Frilli Editori, 2005.
  • Con la morte non si tratta, Milano, Garzanti, 2006.
  • Le cose che non ti ho detto, Milano, Garzanti, 2007.
  • Rossoamaro, Milano, Garzanti, 2008.
  • Colpi di coda, Milano, Garzanti, 2010.
  • Il profumo delle bugie, Milano, Garzanti, 2012.
  • Lo spaventapasseri, Milano, Garzanti, 2013.
  • Un conto aperto con la morte, Milano, Garzanti, 2014.
  • Il testamento del Greco, Milano, Rizzoli, 2015.

-.-

Memo: nella categoria Libri :

– I miei precedenti post
– La tabella di riepilogo.
– Le mie cinque stelline

Questa voce è stata pubblicata in Libri letti e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...