[Libri] “Camilla e il rubacuori” di Giuseppe Pederiali – Garzanti (2010) 313 pag.

camilla e il rubacuori

E’ questo il quarto e ultimo thriller  della serie dedicata da Giuseppe Pederiali alla sua Camilla Cagliostri, ispettore di polizia in quel di Modena.

Qui l’avvenente e spregiudicata protagonista (anche nella vita privata) è alle prese con un killer rubacuori nel vero senso della parola, poiché è solito asportare il cuore delle sue vittime dal loro torace. Sono inizialmente due le ragazze oggetto del folle sadismo di questo insospettabile killer, ma altri casi ne seguiranno. Tutti della stessa mano e con lo stesso movente?

Ce lo svelerà l’intraprendente Camilla, nonostante che il nuovo questore, la bolognese Caterina Bergonzini, cerchi di rimetterla in riga a suon di ordini di servizio.

Questo il succo di un romanzo che mi è parso, per la verità, non trascendentale, dove le varie vicende si intrecciano in modo, come dire?, un po’ arruffato, ma con un gran finale a sorpresa (nell’ambito di un finale più scontato).

Mio gradimento, quindi, da tre a quattro stelline (***/****)

-.-

Giuseppe Pederiali (Finale Emilia, 16 luglio 1937 – Milano, 3 marzo 2013) ha esordito come narratore alla fine degli anni Sessanta e si è affermato con la trilogia Le città del diluvio (1978), Il tesoro del bigatto (1980), La compagnia della selva bella(1983). È autore di romanzi ambientati durante il fascismo e di numerosi racconti per ragazzi. I suoi libri sono tradotti in Germania, Inghilterra, Russia, Francia, Ungheria, Grecia e Giappone. Garzanti ha pubblicato con successo i suoi gialli di Camilla Cagliostri ( “Camilla nella nebbia” , 2003; Camilla e i vizi apparenti, 2004; Camilla e il Grande Fratello, 2005; Camilla e il Rubacuori, 2010), la riproposta di Marinai (2003), le raccolte di racconti L’osteria della fola (2002, Premio Chiara, Premio Dessì) e Il paese delle amanti giocose (2006), i romanzi  La vergine napoletana (2009, Premio Alessandro Manzoni per il romanzo storico), Il ponte delle sirenette (2011),L’amore secondo Nula (2012). Nel 2010 ha vinto il Premio Pico della Mirandola per la sua carriera di scrittore. Scomparso a Milano nel marzo 2013, Il monastero delle consolatrici è il romanzo inedito cui teneva particolarmente e in suo ricordo, Garzanti lo ha pubblicato postumo. E’ anche l’autore de Il sogno del maratoneta (2008),  biografia romanzata del maratoneta Dorando Pietri che ho commentato qui.

-.-

Memo: nella mia categoria Libri :

– I miei precedenti post
– La tabella di riepilogo.
– Le mie cinque stelline

Questa voce è stata pubblicata in Libri letti, Uncategorized e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.

4 risposte a [Libri] “Camilla e il rubacuori” di Giuseppe Pederiali – Garzanti (2010) 313 pag.

  1. Elena ha detto:

    Mi sembra interessante!

  2. mariella1953 ha detto:

    Saper concludere un romanzo in modo che il lettore ne sia soddisfatto e gli vengano chiariti tutti gli aspetti delle vicende é importante soprattutto quando si tratta di gialli o polizieschi!
    Buona domenica 😀😀😀

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...